Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

36^ edizione Festival del Folklore

Torna, all’insegna della tradizione e della multiculturalità, il Festival del Folklore “Città di Fondi”, ormai giunto alla sua 36esima edizione.

36° edizione Festival del Folklore: le date da segnare 

  • 31/07 – 21:00 – Giudea – Inaugurazione e conferenza “La strega nell’immaginario popolare fondano” 
  • 1/08 -3/08 – 21:00 – Giudea – “Antichi mestieri… antichi sapori”.
  • Dal 31/07 al 4/08 – Giudea – Esposizione “L’abito popolare femminile a Fondi e dintorni… ritorno all’autenticità”
  • 4/08 – 21:00 – P.zza Alcide De Gasperi (anfiteatro) – esibizione 
  • 31/07 – 4/08 – Concorso fotografico “Lorenzo Marzoli”

Il comunicato

L’appuntamento con la cinque giorni più attesa dell’anno è, dal 31 luglio al 4 agosto, in Piazza De Gasperi, in Piazza Elio Toaff e nel cortile della Giudea dove, a gran richiesta, si terrà anche l’evento nell’evento “Antichi mestieri… antichi sapori”.

Con il venire meno delle restrizioni, il Festival torna ad essere a tutti gli effetti un momento di cultura popolare, danza e incontri. Grandi ospiti della 36esima edizione del Festival saranno, infatti, la Colombia, con la compagnia artistica “Aainjaa”, direttamente da Città di Bogotà, il Kenya, con il gruppo culturale “Tarumbeta Africa” di Nairobi, la Nuova Zelanda, con “Te Matarae i OREHU” Kapa Haka Group direttamente da Rotorua e il ballet Folklorico “Aborigen” dall’Uruguay. Non mancherà, naturalmente, il Gruppo Folk Città di Fondi, da 36 anni organizzatore dell’evento e ambasciatore di fondanità nel mondo. Contestualmente si svolgerà il 1° Concorso fotografico “Lorenzo Marzoli”, intitolato “Fotografa il festival: volti, colori, emozioni” che darà la possibilità a tutti gli amanti del settore di immortalare i momenti più suggestivi del festival con macchine professionali e smartphone. Per ulteriori informazioni sul concorso è possibile contattare il numero 3280423636.

Danza, fotografia, enogastronomia ma anche cultura: il 31 luglio, alle ore 21:00, si terrà infatti la 6^ Conferenza culturale “La strega nell’immaginario popolare fondano” con gli autorevoli interventi del professor Francesco Pannozzo, del Maestro Paolo De Lellis e della dottoressa Simona Savone.  

Dopo il taglio del nastro, il cui rito si svolgerà in apertura del convegno, l’attenzione si sposterà in Largo Elio Toaff dove, dal primo al 3 agosto, si terrà la seconda edizione della rievocazione storica dedicata alle professioni di un tempo “Antichi mestieri… antichi sapori”. Non solo artigianato, come suggerisce il nome, ma anche una degustazione di prodotti tipici della tradizione locale.

Il centro storico farà quindi un balzo indietro nel tempo con lavorazioni al telaio, preparazione di formaggi, pettola e fagioli, dolci e cjuvarèj, panificazione, lavorazione di legno e cesti vimini e molto altro. Ci saranno, infatti, la frasca, la bottega dello stagnino, taverne, forni e persino uno “sportello” per cambiare gli euro in carlini.

A creare l’atmosfera giusta, il fascino senza tempo dei vicoli del centro storico e i palazzi del quartiere ebraico medievale della città, noto per essere uno dei meglio conservati d’Europa. Momento clou dell’evento sarà l’attesa esibizione dei gruppi internazionali, in programma il 4 agosto alle ore 21:00 in piazza Alcide De Gasperi. Dal 31 luglio al 3 agosto sarà inoltre possibile visitare, gratuitamente, nei locali della Giudea, l’esposizione “L’abito popolare femminile a Fondi e dintorni… ritorno all’autenticità”.

Il sindaco Beniamino Maschietto e l’assessore alla Cultura Vincenzo Carnevale invitano la cittadinanza a partecipare numerosa.

Il Festival, gode del patrocinio di Lazio Crea, Regione Lazio e Comune di Fondi e si svolge sotto l’egida del CIOFF – il comitato internazionale degli organizzatori dei festival del folklore e delle arti tradizionali fondato nel 1987 – e dell’UNESCO.

Updated: Luglio 22, 2022 — 7:10 pm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Raf103e5.it e' gestito dall'Associazione Culturale RAF103e5 Frontier Theme