Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

Sogni in cui credere, il primo aprile (17:30) al Circolo Cittadino di Latina il convegno dedicato ai giovani atleti e all’abbattimento degli stereotipi nel mondo dello sport

LATINA – Parità di genere e abbattimento di ogni tipo di stereotipo nel mondo sportivo e non solo. Questa è la tematica di Sogni in cui credere, l’evento in programma lunedì 1 aprile alle ore 17:30 presso il Circolo Cittadino Sante Palumbo di Latina. L’appuntamento verrà introdotto da Annalisa Muzio, presidente dell’Osservatorio per lo sport e per il turismo sportivo, da Damiano Coletta, sindaco di Latina, dal presidente della Provincia di Latina Gerardo Stefanelli e dal Presidente della Commissione sport e cultura del Comune di Latina Mauro Anzalone. «L’evento ha la finalità di lanciare un messaggio di crescita del sistema sportiva dando spazio anche e soprattutto al mondo femminile, ancor più se rivolto alle piccole atlete – ha aggiunto Annalisa Muzio – Come Osservatorio abbiamo sempre creduto che non ci deve essere diversità e che bisogna credere che non esistono paure insormontabili che limitano la voglia di fare sport. Vogliamo, infatti, lanciare il messaggio che si può e si deve credere nei propri sogni perché “non esistono cose solo da maschi e cose solo da femmine”».

L’appuntamento, patrocinato dal Coni a firma del presidente Giovanni Malagò e con la presenza del vice presidente vicario Silvia Salis ha l’obiettivo di lanciare un messaggio di crescita del sistema sportivo dando spazio anche e soprattutto al mondo femminile, ancor più se rivolto alle piccole atlete.

«Si tratta di un convegno che vuole essere dedicato ai giovani atleti e atlete della nostra città attraverso un’azione che li spinga a credere sempre nella loro strada anche e soprattutto sportiva – chiarisce Matteo Sperduti, direttore generale dell’Osservatorio per lo sport e per il turismo sportivo – Per questo vogliamo invitare tutte le scuole, le associazioni sportive, tutte le atlete, le bambine e le ragazze, e anche i genitori, a partecipare al convegno, questo perché nessuno deve farsi superare dal pensiero che lo sport, inteso come pratica sportiva di ogni tipologia, rappresenta un mondo prettamente maschile». 

Ci sarà la presenza del vice presidente dell’Osservatorio Angelo Conti e interverranno ospiti e relatori come Alessandra Ortenzi, giornalista che ci parlerà del ruolo della donna nello sport raccontato attraverso i nuovi linguaggi di comunicazione, ma anche il Roberto Volpe, membro del Consiglio Nazionale delle ricerche che illustrerà il progetto europeo “Women’s hurdles, gli ostacoli in Europa”, l’indagine europea che ha l’obiettivo di evidenziare gli ostacoli alla pratica di attività sportiva delle donne. Tra le relatrici anche Nicoletta D’Erme, Presidente LILT Provinciale di Latina, che avrà il compito di illustrare l’inclusione nello sport al femminile. Silvia Salis introdurrà il suo libro dal titolo “La bambina più forte del Mondo”, testo dedicato a tutte le bambine che vogliono cimentarsi nel mondo dello sport. In occasione del convegno, inoltre, saranno lanciate le prossime iniziative dell’Osservatorio tra cui l’indizione degli Stati Generali dello Sport e del Turismo Sportivo del nostro territorio (progetto già presentato alla Commissione Sport e Cultura del Comune di Latina) nonché l’anteprima X-Summer che si svolgerà il 10 aprile presso l’Hotel Tirreno e l’insieme degli eventi annuali targati X-Summer (dal 21 giugno al 21 settembre).

Updated: Marzo 30, 2022 — 7:47 pm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Raf103e5.it e' gestito dall'Associazione Culturale RAF103e5 Frontier Theme