Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

Disagi al Palazzetto dello Sport, l’amministrazione vada incontro alle società sportive

A distanza di mesi mi trovo nuovamente a far presente la grave situazione concernente il Palazzetto dello Sport di Fondi.  Al 10 febbraio, nonostante le varie rassicurazioni avute dalla maggioranza, i lavori di rifacimento degli spogliatoi, partiti in ritardo per colpa dell’amministrazione, proseguono molto a rilento creando così gravi disservizi alle associazioni sportive.

Questa è storia nota, visto che mi sono trovato a farla presente già una volta, chiedendo che al gestore, l’Asd Polisportiva Fondi, venisse applicato uno sconto al costo della convenzione. A quella richiesta, tuttavia, l’amministrazione non ha mai risposto, mancando di rispetto alle società che tutti i giorni si trovano a togliere del tempo alle loro famiglie per formare i nostri ragazzi e portare in alto il nome della nostra città.

Proprio per questo il 25/10/2021 ho chiesto di applicare alle suddette società uno sconto, poiché non stanno chiaramente fruendo a pieno della struttura che hanno regolarmente in gestione. In Commissione Bilancio, ad ottobre, la maggioranza aveva garantito la fine dei lavori per fine gennaio. Ma evidentemente non ho capito di quale anno parlassero.

Le ASD stanno pagando i boiler elettrici per permettere agli atleti di farsi “qualche” doccia calda, perché comunque non tutti riescono a farsela. E, mi spiace dirlo, è una cosa vergognosa che questi ritardi dovuti all’amministrazione non permettano a degli atleti di farsi una doccia. 

Ricordo che il 27 ottobre scorso abbiamo svincolato ben 257 mila euro proprio per il rifacimento degli spogliatoi. Non è assolutamente possibile che, a distanza di più di tre mesi, la situazione sia più o meno la stessa, con i lavori che proseguono in maniera quasi sporadica, spesso con uno o due muratori, non di più.

È così che si pensa di investire seriamente su una struttura che in Italia in tanti ci invidiano (o invidiavano, visto lo stato attuale delle cose)? 

icordo anche che gli atleti si allenano al freddo, perché non funziona nemmeno il riscaldamento all’interno della struttura. L’impianto Hi-Fi continua a non funzionare. Le luci a led previste non sono ancora state installate. Tutti questi disservizi, che stanno subendo solo ed esclusivamente le società che si trovano quotidianamente a vivere il Palazzetto dello Sport, sono inaccettabili per un Comune che vanta di essere una delle quattro città italiane insignite del premio “Città europea dello Sport 2023”. 

E ricordo, inoltre, l’enorme ritardo anche per la consegna della nuova tensostruttura prevista dietro; la consegna dei lavori doveva essere a gennaio 2022, ma siamo a febbraio e oltre la base e qualche pilastro c’è ben poco. 

Come scritto sopra, alle mie rimostranze della precedente lettera, non solo non ho ricevuto risposta, ma addirittura a dicembre è stata chiesta la retta piena alla Asd Polisportiva Fondi, come se la struttura fosse totalmente fruibile. Credo che un’amministrazione attenta allo sport debba necessariamente fare mea culpa e dimostrare vicinanza a chi si occupa di sport in una struttura attualmente inadatta.

Quindi, per la seconda volta in pochi mesi, considerati i problemi causati fino ad ora alle società e agli atleti e visto che i lavori del rifacimento degli spogliatoi non vedono la luce, ho chiesto di rivedere il costo della convenzione – che è già partita – stipulata con l’Asd Polisportiva Fondi, applicando uno sconto in favore di questi ultimi in rapporto ai mesi in cui non hanno avuto e non avranno la piena disponibilità della struttura e dei servizi.  Spero che questa volta la mia richiesta venga ascoltata, per il bene delle nostre associazioni sportive.

Salvatore Venditti
Consigliere Comunale Gruppo Consiliare “Camminare Insieme”

Updated: Febbraio 12, 2022 — 4:17 pm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Raf103e5.it e' gestito dall'Associazione Culturale RAF103e5 Frontier Theme