Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

Calcio,Il presidente Rossini: “Atteggiamenti di alcune persone fanno male al Formia”

“L’U.S. Formia Calcio 1905 si vede costretta ad intervenire, in merito ad alcuni episodi, che si verificano ripetutamente nelle partite casalinghe al botteghino. Premessa d’obbligo, tutti sono consapevoli dei problemi economici in cui versa il Formia Calcio e delle acrobazie che la nuova dirigenza sta compiendo per tenere vivo il calcio in questa città e per far tornare il Formia nelle categorie che contano e che merita. Tutti lo sanno, ma alcune persone fanno finta di non saperlo ed ogni domenica assistiamo, con molta tristezza, al teatrino messo su da soggetti che non vogliono pagare 5 euro di biglietto e pretendono di entrare lo stesso, mentre altri addirittura si contentano di vedere la partita appesi ad un muretto e dietro il telone verde (per 5 euro!). Sia ben chiaro che questa Società, ha tenuto sempre aperte le porte dello Stadio a coloro che purtroppo versano in condizioni di disagio economico,  ma è inconcepibile che chi è benestante si rifiuti di pagare 5 euro per vedere la partita, mentre giovani e non, magari disoccupati, non mancano mai nel dare il loro contributo.  Dietro quei 5 euro c’è il lavoro quotidiano ed a titolo gratuito di molte persone, c’è la gratificazione morale per la Società e per i giocatori che scendono in campo. E’ impensabile che chi vuole venire allo stadio a vedere il Formia, non ha ancora compreso che quest’anno il biglietto d’ingresso e l’abbonamento non hanno una valenza di profitto ma sono un mero contributo per portare avanti un progetto. Il calcio in una città è in primis aggregazione, soprattutto per i giovani, con dispiacere sembra che dobbiamo rinunciare ad un progetto portato avanti con i nostri tifosi, a cui avevamo affidato la gestione del bar all’interno del Perrone. Quei ragazzi offrivano un servizio e quel poco che riuscivano a ricavare lo utilizzavano per pagarsi le trasferte, per stampare le fanzine e qualche adesivo, ma evidentemente a qualcuno non è andata giù e sono partite le solite ritorsioni. Come Società noi andremo avanti, sempre e su tutti i fronti, la nostra battaglia per riportare il Formia Calcio in alto ha soprattutto un obiettivo culturale e sociale, pertanto diciamo a tutti coloro che dicono di amare il Formia Calcio e che vengono la domenica allo Stadio, di evitare scene pietose viste fin qui oggi e di dare il loro contributo, 5 euro per chi porta a casa uno o due stipendi non sono questo grande sforzo.”

 

Updated: Novembre 4, 2014 — 8:49 pm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Raf103e5.it e' gestito dall'Associazione Culturale RAF103e5 Frontier Theme