Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

FORMIA – Villa di Acquatraversa, avviato il procedimento per la revoca del contratto d’uso

Il Comune di Formia ha avviato il procedimento amministrativo per la revoca del contratto di comodato che affida alla “Emmanuel Duemila Onlus” l’uso della villa di Acquatraversa confiscata alla camorra. A comunicarlo è l’ufficio Urbanistica, Edilizia e Patrimonio in una nota ufficiale inviata all’Associazione, al Sindaco Sandro Bartolomeo e al Presidente della Commissione Beni Confiscati Giuseppe Bortone. Il contratto, stipulato il 28 settembre del 2004, sarebbe scaduto nel 2016.
 Le motivazioni. “Considerato – si legge nella missiva inviata ai sensi della legge n. 241 del 7 agosto 1990 – che dai sopralluoghi esperiti negli anni 2013 e 2014 da parte di personale dell’Ufficio Patrimonio, del Comando di Polizia Municipale e da parte di amministratori comunali si è constatato un utilizzo quantomeno sottodimensionato dell’immobile per le attività legate alla integrazione di persone diversamente abili, finalità per la quale è stato concesso all’associazione l’immobile in località Acquatraversa, sussistono i motivi per la revoca del contratto in essere fino all’anno 2016 per inadempienza da parte del comodatario in ordine al perseguimento del fine sociale stabilito”.
Simone Pangia – Ufficio Stampa Comune di FormiaFormia Villa di acquatraversa

Updated: Ottobre 30, 2014 — 1:01 pm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Raf103e5.it e' gestito dall'Associazione Culturale RAF103e5 Frontier Theme