Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

Lettera aperta al Direttore Generale ASL Latina Dott. Caporossi Michele

Dopo l’ultimo incontro che abbiamo avuto con il Sindaco del Comune di Fondi  ed  il dott. Cordone (presente il dott. Parrocchia)  siamo rammaricati per il modo di comportarsi della sua dirigenza.
Sino ad ora dietro Suo suggerimento abbiamo avuto ” pazienza “, ma la “presa in giro” che si è avuta nei nostri confronti ci ha dimostrato che si è solo perso  ulteriore tempo.
Il disegno “malvagio” che la sua dirigenza sta portando avanti  eliminando  servizi e mezzi ai  reparti ospedalieri , purtroppo determinerà a breve la chiusura  dell’ Ospedale San Giovanni di Dio.
L’attività cardiologica di Fondi  è completamente ferma a causa della rottura dell’eco cardiografo la cui riparazione non si sa quando avverrà. Dal primo di Gennaio il dott. Valente responsabile del reparto di cardiologia Ospedale di Fondi andrà in pensione per cui ci auguriamo almeno che vengano presi  gli opportuni provvedimenti per salvaguardare il servizio e soprattutto i pazienti.
Nei mesi scorsi si è operato un solo giorno nel reparto di Chirurgia e due giorni in quello di Ostetricia; tutto questo  solo grazie alla abnegazione del dott. Picazio.
Si perché  il Dott. Picazio,  per non arrecare danni al servizio ha continuato  a lavorare senza percepire alcun straordinario e nessuno dei suoi dirigenti sapeva niente; ma Lei è proprio sicuro di avere la situazione sotto controllo?
Ci viene il sospetto che … così intendiate Voi la Sanità.
NOI NON SIAMO SCHIAVI DI NESSUNO E SIAMO STANCHI DI QUESTO CONTINUO MODO DI AGIRE .
Chiediamo al Sig.Sindaco  alla Giunta   ed ai Consiglieri comunali tutti di dirci con chiarezza quale  azione intendono intraprendere per difendere l’ Ospedale San Giovanni di Dio
Inviamo inoltre  un forte invito  ai senatori Fazzone Claudio, Moscardelli Claudio e Simeone Ivana   ad intervenire per  non lasciarci soli.ospedale_san_giovanni_di_dio_fondi_1

Updated: Settembre 17, 2014 — 7:02 pm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Raf103e5.it e' gestito dall'Associazione Culturale RAF103e5 Frontier Theme