VITTORIA AL CARDIOPALMA PER I ROSSOBLÙ

Torna alla vittoria l’HC Banca Popolare di Fondi che, nella 9a di ritorno della Serie A Beretta, batte di misura (21-20) il Cassano Magnago al termine di una partita al cardiopalma. Nonostante dovesse rinunciare all’acciaccato Miceli, mister Giacinto De Santis dava spazio ad ampie rotazioni, con dieci diversi uomini che andavano in marcatura e la difesa che riprendeva a far il suo lavoro egregiamente: proprio queste erano le chiavi della vittoria rossoblù.

Partivano bene e con un buon approccio D’Ettorre e compagni che, nel giro 2’, piazzavano subito un primo break di 2-0. Pian piano, però, veniva fuori anche il Cassano Magnago: gli amaranto, arrivati a Fondi al completo (anche il rientrante Bortoli era a disposizione di Kolec) per scalare posizioni in classifica e non regalare nulla, recuperavano lo svantaggio e al 10’ pareggiavano i conti (5-5). Nel cuore del primo tempo, quindi, vigeva l’equilibrio. Dopodiché arrivava il secondo scatto dei padroni di casa che, nonostante la doppia inferiorità numerica, riuscivano a restare sul +2 (9-7) con la rete di Pennacchio. Negli ultimissimi minuti del primo tempo, i rossoblù sembravano avere una marcia in più, Marquez firmava la rete del 13-10 e – proprio allo scadere – Ilic parava magistralmente un contropiede a Zizzo.

L’avvio di ripresa era di marca Cassano Magnago che, in poco meno di 4’, raggiungeva il 13-13. La partita viaggiava quindi punto a punto fino al 19-19, con l’HC Banca Popolare di Fondi che sbagliava qualcosa in più in attacco, ma difendeva bene. Due errori banali in attacco facevano scivolare i lombardi sul +1 (19-20). A quel punto saliva letteralmente in cattedra la difesa fondana e, nonostante qualche errore di troppo in attacco, con le reti di Zanghirati e Voliuvach, arrivava il parziale di 2-0 compreso una palla persa in superiorità, un giusto passivo su settimo passaggio sulla difesa aggressiva del Cassano Magnago e un rigore sbagliato a 14” dalla fine. Un finale thriller che stava per trasformarsi in horror, ma sull’ultimo tentativo degli ospiti la difesa rossoblù si opponeva alla grande e tutti i ragazzi di De Santis potevano festeggiare i due punti meritatissimi e faticosissimi.

È stata una vittoria importante, contro un Cassano Magnago sceso a Fondi per far sua la partita – dichiara il tecnico rossoblù Giacinto De Santis –. Non abbiamo disputato una buona gara: condizione e cuore sono stati al top, ma per vincere la prossima dovremo fare ancora meglio e molto di più. Sono soddisfatto per i due punti, ma ora c’è bisogno di alzare l’asticella. I ragazzi sanno che viviamo partita dopo partita, una per volta. A fine gara ho fatto loro i complimenti, di godersi la vittoria e da lunedì pensare al prossimo avversario”.

HC Banca Popolare di Fondi – Cassano Magnago 21-20 (P.T. 13-10)

HC Banca Popolare di Fondi: Antogiovanni, Arena 1, Cascone, Ciccolella, D’Benedetto 3, D’Ettorre, Macera, Marquez 1, Matha’ 3, Morreale, Pennacchio 1, Ponticella 1, Voliuvach 1, Vulić 4, Zanghirati 5, Zizzo 1. All. Giacinto De Santis2° All. Valerio Pinto.

Cassano Magnago: Bassanese 1, Bortoli 2, Branca 2, Dorio 1, Fantinato 4, Iballi, Ilic, La Mendola, Mazza 3, Monciardini, Moretti 6, Possamai, Saitta 1, Scisci. All. Davide Kolec.

ArbitriSimone-Monitillo.

Updated: 15 Aprile 2021 — 17:26