Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

PONZA: Proseguono i lavori per la nuova centrale elettrica

Lunedì scorso con la nave proveniente da Formia sono sbarcati a Ponza un lungo articolato e un camion con maxigru che trasportavano il primo gruppo elettrogeno, nuovo di zecca, della nuova centrale elettrica in costruzione sul Monte Pagliaro.
Sulla stessa nave c’era poi anche una prima parte dei grandi pannelli prefabbricati che saranno assemblati e costituiranno il “vestito” della nuova centrale.
Il gruppo elettrogeno è stato subito collocato nel sito, al suo posto. Nel mese di ottobre altri tre gruppi elettrogeni si affiancheranno al primo, con un trasloco dal sito di Giancos, che ha funzionato durante l’estate ed è ormai definitivamente chiuso, al nuovo in via di realizzazione.
Il tetto della nuova centrale sarà infine tappezzato da pannelli solari, in modo da garantire la produzione di una modesta quantità di energia elettrica pulitissima.
I lavori saranno conclusi nel mese di novembre. Erano iniziati a maggio. Sette mesi, quindi, tempi da record. Tranne quattro giorni a cavallo di Ferragosto i lavori sono andati avanti a marce forzate.
“Era da quasi 30 anni che a Ponza si parlava di spostare la centrale elettrica. Risparmio a tutti il lunghissimo elenco di impicci e imbrogli che si sono intrecciati in questi anni di chiacchere e anche di malaffare”, dice il Sindaco Piero Vigorelli.

“Per la nuova amministrazione era ed è un punto d’onore la realizzazione della nuova centrale. Questa che si sta ultimando la consideriamo provvisoria, è il risultato di una situazione di emergenza che ha visto la magistratura sequestrare il sito di Giancos (12 aprile 2013) e il Sindaco,il giorno dopo, ordinare alla Società Elettrica Ponzese di realizzare in tempi rapidissimi il nuovo sito.
“Fra qualche settimana sarà pubblico il bando di gara europeo per realizzare la Nuova Centrale che ovviamente integrerà e trasformerà quella provvisoria. Ponza sarà così in grado di produrre oltre 8 megawat di energia, con fonti quali il gasolio, l’olio combustibile e il solare, con una capacità produttiva superiore alle attuali necessità e compatibile con il previsto sviluppo dell’isola nei prossimi anni.
“Non a caso si sta già lavorando per organizzarere le sinergie produttive fra la Nuova Centrale e il dissalatore che sarà realizzato entro il 2018, che manderà finalmente in pensione la fornitura di acqua trasportata sull’isola con le vetuste bettoline.
“Una volta distrutto quella parte del vecchio fondato sull’illegalità e la protervia, è già iniziata la costruzione del  nuovo futuro di Ponza. E’ una cosa meravigliosa”, conclude il Sindaco Vigorelli.
centrale-elettrica-12
fonte:http://www.h24notizie.com/news/2014/09/30/proseguono-lavori-per-la-nuova-centrale-elettrica-di-ponza/
Updated: Ottobre 1, 2014 — 9:53 am

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Raf103e5.it e' gestito dall'Associazione Culturale RAF103e5 Frontier Theme