Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

Il comune di Fondi rinnova l’accordo con la sezione provinciale dell’ANTEAS.

Il Sindaco di Fondi Salvatore De Meo e l’Assessore ai Servizi Sociali Arcangelo Peppe rendono noto che, in ragione della proficua esperienza degli anni scorsi, è stato recentemente rinnovato il protocollo d’intesa con la sezione provinciale dell’ANTEAS – Associazione Nazionale Terza Età Attiva per la Solidarietà, finalizzato alla prosecuzione del progetto denominato “Assistenza Domiciliare Leggera”.
Lo scopo è di contribuire al miglioramento della qualità della vita degli anziani, sia autosufficienti che non autosufficienti, della nostra città. Gli obiettivi sono il mantenimento dell’anziano nella propria casa per evitarne l’emarginazione e il supporto ai Servizi sociali del Comune di Fondi nella loro attività, al fine di creare una rete sociale.
Le attività previste con sono quelle tipiche dell’assistenza domiciliare leggera, come la compagnia all’anziano, l’accompagnamento per le piccole spese, il disbrigo delle pratiche, le passeggiate e la lettura dei giornali.
I volontari presteranno la loro attività in modo assolutamente gratuito, con l’obiettivo di soddisfare le esigenze degli assistiti con il concorso degli Operatori comunali del Settore Servizi alla persona.
«Tra le proprie finalità nel campo sociale – affermano il Sindaco De Meo e l’Assessore Peppe – il Comune di Fondi persegue il soddisfacimento delle richieste di sostegno delle persone in stato di precarietà e di bisogno supportando le iniziative attivate sul territorio da enti e associazioni senza scopo di lucro. Con questo nuovo protocollo d’intesa riconosciamo nuovamente la funzione sociale di sussidiarietà svolta dall’ANTEAS sul territorio cittadino per finalità di carattere sociale e civile, come previsto dalla Legge quadro sul volontariato».CastelloFondi

Updated: Settembre 25, 2014 — 7:01 pm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Raf103e5.it e' gestito dall'Associazione Culturale RAF103e5 Frontier Theme