Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

SERIE A ENEL BEACH SOCCER : TERRACINA E CATANIA VOLANO IN ALTO

terracina soccerUn’atmosfera meravigliosa ha esaltato le suggestioni che solo il Beach Soccer sa suscitare. La 1^ tappa del girone B dellaSerie A Enel giocata alla Betclic Beach Arena “Carlo Guarnieri” sul lido “Rive di Traiano” di Terracina ha incoronato i padroni di casa ed il Catania. Due vittorie e sei punti per entrambe le squadre che stanno scrivendo pagine importanti del beach soccer targato FIGC-Lega Nazionale Dilettanti. Le avversarie hanno provato ad arginare le due big ma sia come squadra sia come qualità dei singoli Terracina e Catania per ora non hanno rivali. Dietro di loro è bagarre, Catanzaro, Canalicchio Ct, Pasta Reggia Hermes Casagiove e Catanese hanno vinto una partita ciascuna. Villafranca e Panarea Catanzaro sono rimaste al palo solo perché hanno avuto match più duri. Una bella notizia per il beach soccer italiano, un sintomo che dimostra quanto sia equilibrato il campionato italiano tra club titolati e nuove realtà. Sono state otto partite che hanno esaltato i giocatori, lo schema e la libertà, la fantasia e la ragione, estro e tatticismo, la voglia di divertirsi e il coraggio. Il Coordinatore del Dipartimenti Beach Soccer LND Santino Lo Presti ha constatato lo stato di salute di tutto il movimento:” Il campionato italiano è sempre il più competitivo del mondo. Continuiamo nel nostro cammino di crescita con la Serie B su base regionale e la componente femminile che vivrà il suo acme nella tappa di Montalto di Castro. Il nostro è un campionato bello, corretto ed equilibrato che sta entrando sempre più nel cuore dei giovani assicurandoci un futuro roseo”.
Il pubblico ha sostenuto i ragazzi di Emiliano del Duca durante tutto il match con l’Ecosistem Panarea Catanzaro. Il motore dei pontini è salito di giri con il passare dei minuti, il Terracina ha controllato gioco e campo, i calabresi lentamente hanno ceduto metro dopo metro. La squadra di casa ha cadenzato la gara con un gol per tempo nelle prime due frazioni, autori delle reti il bomber spagnolo Llorenc e Matteo Olleja. La sintesi della squadra del PresidenteCarocci, l’attaccante iberico vicecampione del mondo (21 gol in questo primo scorcio di stagione) e il ragazzo cresciuto in casa. Nell’ultima frazione il brasiliano Andrezinho e l’azzurro Frainetti hanno puntellato il risultato forse troppo severo per una Panarea che ha mostrato buona compattezza di gruppo.
Rodrigo con tre gol, uno più bello dell’altro, in particolare un piattone all’incrocio e un pallonetto delizioso, ha trascinato il Catania alla vittoria. Un successo non facile contro la rivelazione di questa prima parte di stagione Villafranca. D’altronde il derby tra etnei e peloritani non è mai una partita banale. Per due terzi della partita il Catania ha controllato il gioco mentre il Villafranca ha cercato di pungere quando gli avversari hanno concesso spazio. Il brasiliano Orofino ha tenuto i peloritani aggrappati al match, Zurlo per i rossoazzurri ha timbrato il suo cartellino quotidiano. Quando la gara sembrava aver preso la strada di Catania il tahitiano Taiarui ha esploso tutta la sua forza infilando due volte la porta avversaria in poco più di 60” nell’ultima frazione. Sono seguiti quattro minuti concitati, gli etnei hanno retto grazie anche all’attenzione di Del Mestre vincendo il loro secondo match di tappa. Undici dei quattordici gol segnati dal Catania in queste due partite li hanno firmati Rodrigo e Gabriel. Villafranca chiude la prima tappa a bocca asciutta ma ha ancora tutto il tempo per recuperare. Sorniona Catania, Rodrigo in questo primo scorcio di stagione ha raggiunto già quota 16 gol segnati. Taiarui non è da meno, ha fatto centro già quattro volte in due incontri di campionato.
Dietro la coppia di testa grande bagarre grazie a una prestazione tutto cuore e grinta dell’Hermes Casagiove che coglie la sua prima storica vittoria nella Serie A Enel superando in rimonta il Catanzaro. Mauro e Ortolini che ha confermato la buona prova di coppa hanno inciso nella prima parte del match avvicinando i giallorossi alla seconda vittoria di tappa. Nonostante la Casagiove avesse tanti giocatori poco avvezzi al beach soccer nel terzo tempo è riuscita a ribaltare le sorti del match. Le singole giocate di calciatori noti al pubblico della Lega Pro e Serie D come Moxedano, Corsale e Marcucci sono state decisive. Vasile dal 2004 con Catanzaro non è riuscito a scuotere i suoi, d’altronde la squadra di Vavalà è ancora un cantiere aperto. Dopo il successo in coppa i casertani si ripetono in campionato proponendosi già come bestia nera per Catanzaro. Il Canalicchio ha fatto suo il derby inedito con la Catanese grazie a una partenza sprint che ha portato Condorelli e compagni sopra di quattro reti dopo poco più di un tempo. Un margine che la Catanese non è riuscita più a colmare. Una vittoria in uno scontro diretto che rimette tutto in discussione perché la Catanese aveva vinto il primo incontro a sorpresa mentre la squadra di Danilo Litteri era ancora a bocca asciutta. E’ stato un match tra “vecchi” frequentatori del circuito LND con diverse maglie dei club di Catania. Giuseppe Campanella e Palazzolo hanno impresso il loro marchio in questa gara confermando le doti mostrate nello scorso campionato, gli scaltri giocatori siciliani hanno segnato rispettivamente 13 e 10 gol. Due gol anche per Alfio Chiavaro che sta tornando sui suoi livelli dopo aver vinto uno scudetto di beach soccer con il Catania nel 2008. Ardizzone, più di 50 reti in tanti campionati della LND, non è riuscito a trascinare i suoi alla seconda vittoria di fila. I bomber di tappa delle varie squadre come Carotenuto, Llorenc, Rodrigo, Gabriel, Vasile, Bafodè, Taiarui, Borbone, Palazzolo e Marcucci si sono esaltati perché funzionali al gioco delle rispettive squadre. Nel beach soccer non s’improvvisa nulla e soprattutto non si segna casualmente. Queste otto gare in due giorni hanno ribadito che il beach soccer appartiene ai funamboli, ai poeti estremi della sabbia che hanno fatto riscoprire alla gente la voglia d’immaginare. Uno sport fatto di dribbling, giocate ad effetto, fatica, sudore e sacrificio, uno sport di acrobazie mai fini a se stesse. Chi ha saputo esprimere al meglio questi aspetti ha vinto. Tutti i gesti atletici più belli, i volti e i momenti più suggestivi dell’evento sono stati immortalati dagli scatti fotografici e dalle clip consultabili sul profilo ufficiale Facebook della Lega Nazionale Dilettantiwww.facebook.com/LND.paginaufficiale. Questa prima tappa della Serie A Enel ha esaltato gli aspetti più accattivanti di un calcio restituito alla gente, alla passione popolare, ai giocatori dotati di fantasia, dove si possono portare i bambini sugli spalti, dove si può anche perdere senza farne un dramma, un calcio di spettacolo e purezza, un calcio dell’estetica.

LA COMUNICAZIONE – Il Beach Soccer si conferma un driver mediatico eccellente con ampi margini di crescita. Per il terzo anno consecutivo è RaiSport la tv ufficiale del circuito Lega Nazionale Dilettanti assicurando una copertura televisiva dell’evento pressoché totale. Decine di ore di programmazione in prima messa in onda e centinaia di repliche arricchiranno il palinsesto estivo di RaiSport secondo un format ormai consolidato e vincente: presentazione della località, highlights di tutte le partite, interviste ai protagonisti, rubriche e sintesi delle gare più significative. Le Finali saranno trasmesse in diretta. Un altro partner di lungo corso è radio Kiss Kiss, un brand che accompagna il Beach Soccer LND da sei stagioni. Anche quest’anno l’emittente radiofonica garantirà collegamenti dalle località che ospiteranno le tappe grazie alla presenza sul luogo della voce ufficiale della radio Max Giannini. Previsti centinaia di spot durante tutta la stagione e iniziative di coinvolgimento del pubblico sul sito web ufficiale della radio. Dalla radio alla carta stampata il beach soccer federale continua ad avere spazi importanti sulle testate nazionali grazie ad un accordo ormai ultra decennale con Corriere dello Sport e Tuttosport che dedicheranno quasi venti mezze pagine sia d’informazione sia di pubblicità. La forza del beach soccer targato LND sta nella fitta e capillare penetrazione nel territorio grazie alle decine di testate locali che seguono con grande interesse ogni tappa. Sono centinaia i giornali, radio, tv e siti web che danno ampio risalto al beach soccer LND producendo migliaia di notizie e servizi ad hoc. Ma la parte del leone la fanno sicuramente i new media che si stanno dimostrando strumenti strategici e ideali per veicolare uno sport che strizza l’occhio allo spettacolo. Tutte le partite che non saranno trasmesse su RaiSport potranno essere seguite in diretta streaming sul sito web Ufficiale della Lega Nazionale Dilettanti consultando la pagina www.lnd.it/beachsoccer passando per il profilo Youtube www.youtube.com/legadilettanti e la pagina Facebook Ufficiale della LND www.facebook.com/LND.paginaufficiale che permetterà agli appassionati di commentare e interagire in diretta con i protagonisti dell’evento. Tutte le partite giocate saranno consultabili nella video library di Youtube e su www.expoitalia.it/LND. Gallerie fotografiche, approfondimenti, interviste e tanto altro arricchiranno di contenuti il sito web e la pagina Facebook della Lega Nazionale Dilettanti che hanno ormai sfondato il muro delle centinaia di migliaia di visitatori. Infine saranno disponibili foto, aggiornamenti in tempo reale e curiosità sul profilo Twitter della LND twitter.com/legadilettanti. I migliori scatti fotografici di ogni giornata saranno pubblicati anche sul profilo Pinterestwww.pinterest.com/legadilettanti.

I PARTNER COMMERCIALI DEL BEACH SOCCER LND
Crescono le esigenze di visibilità delle squadre e di tutto il circuito, si ampliano i piani di attività e le strategie per valorizzare al massimo le partnership commerciali. Nel solco di questa implementazione s’innesta il rinnovo dell’accordo con Gsport. L’azienda del gruppo Italtelo, storico fornitore della Lega Nazionale Dilettanti, svolgerà la funzione di marketing advisor, curando il reclutamento degli sponsor e la gestione dell’Area Fun. Enel continua ad essere il compagno di viaggio privilegiato del Beach Soccer federale confermandosi Main Partner e Title Sponsor di tutte le competizioni accostando anche quest’anno il proprio brand all’area Vip Ospitality. Queste le colonne portanti che assicurano ormai da tempo una base solida al beach soccer della LND. La novità di questa stagione è l’acquisizione dei Naming Rights di tutte le arene da parte di Betclic, un accordo che rappresenta un’importante e innovativa opportunità per potenziare le capacità di comunicazione con il pubblico. Nuovi fiammanti anche i palloni da gara, la Select ha progettato dei prodotti professionali approvati dalla FIFA che stanno già invadendo le spiagge di tutto il mondo. Irrompe il merchandising sportivo con il logo Beach Soccer LND gestito dalla Louisville Slugger che ha ideato una linea di abbigliamento sportivo e casual compresi gadget per fa conoscere al popolo dell’estate il brand BS. Sarà un beach soccer per palati fini, per il secondo anno di fila è Bike l’official drink (un mix perfetto di soda e vino), mentre salumi Beretta offre prodotti che uniscono qualità e tradizione per gli sportivi e il pubblico presente in tappa. Il Beach Soccer della Lega Nazionale Dilettanti grazie alla capillarità sul territorio si presta a progetti innovativi made in Italy, da queste premesse è nata la partnership con Streetfood che promuove il cibo legato al vissuto sociale in cui è nato. Altro partner storico che prosegue il cammino insieme al beach soccer LND è MSC Crociere che ha in serbo promozioni e novità per tutti gli appassionati dello sport estivo per eccellenza. Ultima arrivata in casa Beach Soccer LND la Valtur che assicurerà animazione di qualità per il pubblico sugli spalti in occasione di tutte le gare.

LE GARE

TERRACINA-ECOSISTEM PANAREA CZ 4-0 (2-0; 0-0; 2-0)
Terracina: Spada, Andrezinho, Olleja M., Feudi, D’Amico, Francois, Carotenuto, Llorenc, Minchella, Frainetti, Del Duca, Corosiniti; All. Del Duca
Panarea: Galeano, Amendola B., Venere, Amendola A., Morabito, Gregoraci, Bafode, Procopio, Rotundo, Canino, Mercurio; All. Aloi
Arbitri: Cappabianca e Sannino (Napoli)
Reti: 2’pt Llorenc (T) rig., 11’pt Olleja M. (T); 1’tt Andrezinho (T); 7’tt Frainetti (T)
Note: ammoniti Amendola B. (P), Francois (T)

Ingresso trionfale per il Terracina che porta in trionfo la Coppa Italia, appena conquistata, davanti al suo pubblico. I padroni di casa passano in vantaggio al 2′ su calcio di rigore trasformato da Llorenc. Lo spagnolo ci prova poco dopo con una gran botta dalla distanza, ma Galeano riesce ad alzare il pallone oltre la traversa. Il Terracina continua a proporsi in attacco ma non ha fortuna nelle conclusioni. All’11’ Francois allarga sulla destra per Matteo Olleja che insacca il pallone nell’angolo opposto con un preciso diagonale. Nel secondo tempo prosegue l’assalto del Terracina. Al 7′ l’occasione più ghiotta è per Carotenuto che colpisce il palo dopo aver concluso di piatto destro. Al 10′ Panarea sfiora il gol con un colpo di testa ravvicinato di Bafode, ma Spada è pronto alla respinta. Ancora Bafode allo scadere si rende pericoloso con una cavalcata imperiorosa. Il senegalese viene alla fine fermato dal ritorno di Francois. Terzo tempo. Pronti via e Andrezinho porta a tre le marcature del Terracina con un destro teso e potente che s’insacca nell’angolo basso alla sinistra di Galeano. Panarea si affida ai colpi di Bafode nel tentativo di restare in partita, ma Spada fa buona guardia. Al 7′ Frainetti guadagna un tiro libero che realizza con grande esperienza. Nonostante lo svantaggio il Panarea non molla la presa e coglie l’interno della traversa con Bafode che vorrebbe il gol convalidato. E’ l’ultima occasione del match. Terracina chiude la tappa di casa a punteggio pieno.

CATANZARO-PASTA REGGIA HERMES CASAGIOVE 4-6 (1-1; 0-1; 3-4)
Catanzaro: Piazza, Staffa, Mauro, Ruan, Bassi De Masi, Ortolini, Errigo, Fabio, Henrique, Talotta, Vasile, Caturano; All. Cerezo
Hermes Casagiove: Merola, Ruberto, Marcucci, Santonastaso, Sibilli, Corsale, Moxedano, Palumbo, Gravino, Manzo, Capobinanco; All. Corsale
Arbitri: Brando (Arezzo) e Addis (Olbia)
Reti: 6’pt Ortolini (C), 10’pt Sibilli (H); 4’st Moxedano (H) rig.; 3’tt Vasile (C), 5’tt Corsale (H), 6’tt Mauro (C), 7’tt Mauro (C), 7’tt Corsale (H), 11’tt Moxedano (H), 11’tt Marcucci (H)
Note: ammonito Ruan e Vasile (C)

La sifda tra Catanzaro ed Hermes si mantiene in equilibrio fino al 6′ del primo tempo, minuto in cui Ortolini porta in vantaggio i suoi. Allo scadere arriva il pareggio di Sibilli che indovina l’angolo con una conclusione dalla distanza. Sibilli ci riprova al 9′ ma la sua bordata viene deviata in corner dalla schiena di un avversario. Pochi istanti dopo l”Hermes conquista un rigore per fallo di mano di Ruan. Il Catanzaro tenta di recuperare lo svantaggio riversandosi in avanti, ma la formazione campana si difende con grinta e con ordine. L’assalto del Catanzaro prosegue nel terzo tempo. Al 3′ Vasile realizza con una potente conclusione dalla distanza che non lascia scampo a Merola. Anche l’Hermes non molla la presa ed al 5′ torna avanti con “novello sposo” Corsale (si è sposato ieri). Un minuto dopo con un diagonale di Mauro che lo stesso Corsale prova a respingere sulla linea di porta, con Merola ormai battuto. Al 7′ Mauro porta avanti per un istante i giallorossi.Parità ristabilita infatti da Corsale. La partita si fa vibrante con le due squadre che non si risparmiano colpi e occasioni. Ad un minuto e poco più dal termine Moxedano firma il nuovo sorpasso con una splendida sforbiciata, impeccabile per coordinazione e potenza. Sorpasso consolidato da Marcucci che chiude il conto su calcio piazzato. Prima vittoria e grande festa per la formazione campana, alla sua prima stagione in Serie A

CANALICCHIO-CATANESE 7-4 (3-0; 2-2; 2-2)
Canalicchio: Caruso, Fazio, Marletta, Russo, Palazzolo, Filetti, Randis, Condorelli G., Linguaglossa, Chiavaro, Maci, Condorelli A.; All. Giuffrida
Catanese: Di Benedetto, Campanella, Federici, Bonanno, Borbone, Missale, Garofalo, Grasso, Ardizzone, Nicotra, Liotta; All. Garofalo
Arbitri: Matticoli (Isernia) e Frau (Carbonia)
Reti: 6’pt Condorelli G. (CN), 7’pt Randis (CN), 9’pt Palazzolo (CN); 5’st Palazzolo (CN), 6’st Ardizzone (CA), 7’st Chiavaro (CN), 10’st Grasso (CA); 4’tt Chiavaro (CN), 5’tt Palazzolo (CN), 7’tt Garofalo (CA), 11’tt Campanella (CA)
Note: ammoniti Maci e Caruso (CN), Campanella e Grasso (CA),

Dopo tre minuti di confronto la prima occasione è per la Catanese.Garofalo tenta la conclusione dalla distanza, Caruso si oppone in tuffo, alzando la palla sulla traversa. Al 6′ il Canalicchio passa in vantaggio con un gran colpo di Condorelli che dalla destra s’insacca all’incrocio dei pali. Un minuto dopo arriva il raddoppio con Randis che esplode un destro potente da posizione centrale. Dinamica simile per la terza rete del Canalicchio, firmata da Palazzolo, aiutato nella circostanza da un rimbalzo maligno del pallone che beffa Liotta. La formazione guidata da Giuffrida va ancora a segno con Palazzolo al 5′ del secondo tempo. La Catanese riesce a ridurre le distanze con Ardizzone ma subisce immediatamente la risposta degli avversari che vanno in gol con una bordata dalla distanza di Chiavaro. Nel finale di tempo giunge il gol di prepotenza di Grasso che mantiene accettabile la distanza dal Canalicchio. La squadra di Garofalo alluga nuovamente al 4′ del terzo tempo con un tiro libero di Chiavaro, calciato dalla lunga distanza, e poco dopo con un gran diagonale di Palazzolo. Anche Garofalo, va a segno con un preciso diagonale, provando a tenere vive le residue speranze della Catanese. A pochi secondi dal fischio finale arriva la rete, bella ma inutile, di Campanella.

CATANIA-VILLAFRANCA 4-3 (1-0; 1-1; 2-2)
Catania: Del Mestre, Gabriel, Silvestri, Franceschini, Platania, Bosco, Be Martins, Rodrigo, Urso, Zurlo, Vitale; All. Soares
Villafranca: Salgueiro, Medero, Bidinotti, Orofino, Spaccarotella, Germanò, Billé, Biondo, Lombardo, Taiarui, Bruno; All. Pecci
Arbitri: Matticoli (Isernia) e Frau (Carbonia)
Reti: 9’pt Rodrigo (C); 1’st Orofino (V), 5’st Zurlo (C); 5’tt Rodrigo (C), 7’tt Rodrigo (C), 7’tt Taiarui (V), 8’tt Taiaurui (V),
Note: ammoniti Bruno (V), Be Martins (C),

Tocca a Catania e Villafranca aprire la seconda giornata di gare a Terracina. L’incontro parte senza sussulti. Ritmo basso e un gran circolare di palloni. Al 9′ Medero spara un diagonale su Del Mestre che respinge, la palla torna tra i piedi di Rodrigo che in contropiede trafigge Salgueiro con un colpo di piatto. Allo scadere Franceschini sfiora il raddoppio, con la sua conclusione che finisce di un soffio oltre il palo alla destra di Salgueiro. Il secondo tempo si avvia con l’immediato pareggio del Villafranca propiziato dal servizio di Spacca per la deviazione sottomisura di Orofino. Al 3′ il Catania ci prova con Franceschini: il suo diagonale è potente ma la palla termina fuori. Finisce nel sacco invece il tiro libero di Zurlo, che scaglia in rete con un gran destro ed un rimbalzo beffardo della palla riporta avanti i rossoazzurri. Al 9′ Salgueiro si esalta neutralizzando nel corso della stessa azione prima il tiro di Be Martins e poi il seguente colpo di testa di Rodrigo. Al 10′ il numero uno si supera deviando in corner la girata di Gabriel. Terzo tempo che parte animato, con i due portieri ancora grandi protagonisti. Salgueiro ipnotizza Rodrigo, Del Mestre in due riprese chiude ogni varco a Spacca. Lo spazio invece lo trova Rodrigo, spedendo la sfera nell’angolo alla destra di Salgueiro. Il portiere del Villafranca prova a sorprendere il collega Del Mestre che risponde mandando la palla in corner. Al 7′ indovina invece il pallonetto che consente a Catania di allungare. I biancoverdi non ci stanno e replicano immediatamente con Taiarui. Il tahitiano soprende Del Mestre pochi istanti dopo con un tiro dalla distanza che riapre il match. La squadra di Pecci accelera e prova a raggiungere il pareggio sulle ali dell’entusiasmo. Del Mestre nega la rete a Medero al 9′ mentre Salgueiro mantiene la distanza invariata deviando in angolo la conclusione di Be Martins. Inutile l’assalto finale del Villafranca che insieme al Catania hanno dato vita ad una sfida equilibrata e ricca di emozioni.

CLASSIFICA MARCATORI

6 gol: Gabriel (Catania)
5 gol: Rodrigo (Catania)
4 gol: Taiarui (Villafranca)
3 gol: Palazzolo (Canalicchio Ct), Mauro, Vasile (Catanzaro), Marcucci (Hermes Casagiove), Diop (Panarea), Llorenc (Terracina)
2 gol: Chiavaro (Canalicchio Ct), Zurlo (Catania), Ardizzone, Borbone, Garofalo, Campanella (Catanese),Moxedano, Corsale (Hermes Casagiove), Carotenuto, Olleja M. (Terracina)
1 gol: Grasso, Missale, Bonanno (Catanese), Condorelli G., Randis, Maci, Marletta (Canalicchio), Be Martins (Catania), Ortolini (Catanzaro), Gravino, Sibilli (Hermes Casagiove), Gregoraci (Panarea), Andrezinho, Feudi, Frainetti, Corosiniti (Terracina), Spacca, Germanò, Medero, Orofino (Villafranca)
1 autorete: Platania (Catania)

RISULTATI

1^GIORNATA
Villafranca-Catanese 5-7 d.e.t.
Catania-Ecosistem Panarea Catanzaro 10-5
Catanzaro-Canalicchio Ct 3-2
Terracina-Pasta Reggia Hermes Casagiove 8-3

2^ GIORNATA
Catania-Villafranca 4-3
Canalicchio Ct-Catanese 7-4
Catanzaro-Pasta Reggia Hermes Casagiove 4-6
Terracina-Ecosistem Panarea Catanzaro 4-0

CLASSIFICA GIRONE B
Catania, Terracina 6 punti; Catanzaro, Canalicchio Ct, Pasta Reggia Hermes Casagiove 3; Catanese 2; Villafranca, Panarea Catanzaro 0

CALENDARIO 2014
Coppa Italia: 29 maggio / 1 giugno – San Benedetto del Tronto (Ap)
14/15 giugno – 1^ tappa girone B – Terracina (Lt)
28/29 giugno – 1^ tappa girone A – Lignano Sabbiadoro (Ud)
5/6 luglio – 2^ tappa girone B – Catanzaro
12/13 luglio – 2^ tappa girone A – Marina di Pisa (Pi)
18/20 luglio – 3^ tappa girone A – Viareggio (Lu)
24/27 luglio – 3^ tappa girone B – Montalto di Castro (Vt)
31 luglio/3 agosto – Supercoppa + Finali – Catania

 

Updated: Giugno 16, 2014 — 4:03 pm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Raf103e5.it e' gestito dall'Associazione Culturale RAF103e5 Frontier Theme