Fondi, sostegno alla locazione.

Il Vice Sindaco di Fondi Beniamino Maschietto, l’Assessore al Bilancio Daniela De Bonis e l’Assessore ai Servizi Sociali Dante Mastromanno rendono noto che in data odierna, Martedì 14 Aprile, la Giunta municipale ha deliberato l’atto di indirizzo per il sostegno alla locazione anno 2020, come da Deliberazione di Giunta della Regione Lazio n. 176 del 9 Aprile u.s.

A seguito dell’atto d’indirizzo il competente Dirigente del Comune di Fondi ha pubblicato all’albo pretorio del Comune di Fondi il relativo avviso pubblico e schema di domanda.

Il termine ultimo per la presentazione delle domande è fissato alle ore 12.00 di Lunedì 27 Aprile 2020.

La Regione Lazio considerate le difficoltà economiche e sociali di numerose famiglie, determinate dall’emergenza sanitaria COVID-19, con proprie risorse, ha previsto un apposito stanziamento straordinario una tantum, finalizzato alla concessione di contributi per il sostegno alla locazione, di cui possono beneficiare i titolari di regolari contratti di locazione ad uso residenziale di unità immobiliari di proprietà privata e pubblica, site nel Comune di residenza e utilizzate a titolo di abitazione principale.

Il contributo previsto non potrà superare il 40% del costo di tre mensilità del canone di locazione anno 2020 e su richiesta dei beneficiari il contributo può essere versato direttamente ai locatori.

Possono presentare istanza i soggetti che alla data di presentazione della domanda posseggono i seguenti requisiti:

  1. cittadinanza italiana, di un paese dell’UE, ovvero, nei casi di cittadini non appartenenti all’UE, in possesso di regolare titolo di soggiorno. I titoli di soggiorno in scadenza tra il 31 Gennaio e il 15 Aprile conservano la loro validità fino al 15 Giugno 2020;
  2. residenza anagrafica o locatari di alloggio per esigenze di lavoro e di studio, nel comune e nell’immobile per il quale è richiesto il contributo per il sostegno alla locazione;
  3. titolarità di un contratto di locazione o di assegnazione in locazione di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato (sono esclusi gli immobili appartenenti alle categorie catastali Al, A8 e A9). Per i contratti Ater e/o Enti pubblici la titolarità è dimostrata dal pagamento dei canoni;
  4. mancanza di titolarità di diritti di proprietà, usufrutto, uso ed abitazione su alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare (riferimento alloggio adeguato: art. 20 del Regolamento regionale n. 2/2000 e s. m. e i.) nell’ambito territoriale del comune di residenza ovvero nell’ambito territoriale del comune ove domicilia il locatario di alloggio per esigenze di lavoro e di studio. Il presente requisito deve essere posseduto da tutti i componenti il nucleo familiare;
  5. non avere ottenuto per l’annualità 2020 indicata nell’avviso, l’attribuzione di altro contributo per il sostegno alla locazione da parte della stessa Regione Lazio, di Enti locali, associazioni, fondazioni o altri organismi;
  6. reddito complessivo familiare pari o inferiore a 28.000 Euro lordi per l’anno 2019 e una riduzione superiore al 30% del reddito complessivo del nucleo familiare per cause riconducibili all’emergenza epidemiologica da Covid-19 nel periodo 23 Febbraio – 31 Maggio 2020, rispetto allo stesso periodo dell’anno 2019.
Updated: 15 Aprile 2020 — 17:19