Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

Fondi, quadrimestrale consuntivo dell’amministrazione comunale.

Si è tenuta nella mattinata odierna la conferenza stampa convocata dal Sindaco di Fondi Salvatore De Meo per il riepilogo dell’attività amministrativa dell’ultimo quadrimestre.

L’incontro a ridosso del Ferragosto ha costituito occasione per augurare a cittadini e turisti di poter trascorrere serenamente i giorni festivi e di vacanza, anche grazie alle numerose iniziative che si svolgono in città, promosse dall’Amministrazione comunale in collaborazione con le associazioni del territorio, molte delle quali hanno già avuto luogo, sin dal 2 Giugno con le celebrazioni della Festa della Repubblica – con il Coro degli alunni dell’I.C. “Amante”, il concerto del Fondi Music Festival, l’attribuzione del Premio EduMus 2018 dedicato alla memoria del M° Sestino Macaro e la consegna delle copie della Costituzione Italiana – per proseguire con il “Fondi Summer Sport” nell’intero mese di Luglio, la rievocazione del Matrimonio Rinascimentale e Corteo Storico, la XXXII edizione del “Festival Internazionale del Folklore Città di Fondi”, l’esecuzione della “Traviata” in occasione della seconda edizione della Giornata dell’accoglienza turistica, fino alla VIII edizione di “Fondi Notte Bianca” svoltasi con grande partecipazione nella serata di ieri.

Tra le prossime iniziative il Sindaco ha anticipato quella che si svolgerà Mercoledì 22 Agosto, ossia il tradizionale appuntamento con la Comunità di S. Egidio, che vedrà la partecipazione del Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani, del Vescovo di Gaeta Mons. Luigi Vari e del fondatore della Comunità di S. Egidio Andrea Riccardi.

De Meo ha riassunto i recentissimi festeggiamenti per il 20° anniversario del gemellaggio con Dachau, che hanno visto nei giorni scorsi la delegazione del Comune di Fondi essere partecipe di numerose iniziative organizzate nella città gemellata, tra cui l’inaugurazione della mostra fotografica “Paesaggi di Fondi e di Dachau” a cura dell’Associazione fotografica di Dachau e dell’Associazione Fotografichementi di Fondi e l’inaugurazione del “Parco Fondi” nel cuore della cittadina bavarese. Il nostro Comune ha ricambiato con l’organizzazione di una “Festa italiana”, offrendo una degustazione di prodotti enogastronomici di Fondi allietata dall’esibizione di un suonatore di organetto.

Passando al settore dell’Ambiente, il primo cittadino ha fatto riferimento all’ottimo riscontro della seconda edizione del concorso “Balconi fioriti”, all’attivazione dell’app JUNKER – che costituisce uno strumento aggiuntivo per il potenziamento della raccolta differenziata, che nello scorso mese ha sfiorato l’84% – e all’approvazione in Consiglio comunale del Regolamento per la cremazione, affidamento, la conservazione e la dispersione delle ceneri derivanti dalla cremazione. Inoltre, in collaborazione con il Parco Ausoni si è proceduto, con l’utilizzo di droni in dotazione all’Ente regionale, ad una ricognizione del canale Pedemontano per accertare l’eventuale presenza di scarichi abusivi e, sempre con l’ausilio di droni, ad un’attività di controllo del territorio al fine di contrastare e prevenire gli incendi boschivi e di evitare e contrastare condotte illecite ai danni del patrimonio ambientale. Il Sindaco ha infine confermato che, come accertato dalle campionature effettuate dall’Arpa Lazio, la recente torbidità dell’acqua sul nostro litorale non ha costituito un fattore di rischio per i bagnanti, essendo da addebitare esclusivamente a fenomeni naturali.

In merito all’Urbanistica, De Meo ha ricordato la recente sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarato illegittimo l’articolo 8 della Legge Regionale n°1/86 con la quale nella Regione Lazio è stata definita la posizione di occupatori di terreni gravati da uso civico su cui sono state realizzate costruzioni, sia per civile abitazione che per fini produttivi: «A seguito della sentenza, secondo la quale la Regione avrebbe operato al di sopra delle proprie competenze normative, il Comune ha sospeso le procedure di alienazione dei terreni di uso civico, mentre proseguono le pratiche di legittimazione, ovvero quelle riferite alle attività di miglioria di un fondo agricolo, essendo escluse dalla sentenza della Corte costituzionale. Si è in attesa di un chiarimento da parte della Regione per quanto riguarda le pratiche già licenziate dal Consiglio comunale per le quali i cittadini non hanno effettuato il pagamento e il rogito notarile e auspichiamo che la conferenza Stato-Regioni possa licenziare un orientamento che consenta al Parlamento di dare un’indicazione al fine di superare questa difficoltà».

Il Settore Lavori Pubblici ha visto l’ultimazione di numerosi interventi sui plessi scolastici – la riqualificazione della palestra e del campo di basket degli Istituti Comprensivi “Amante” e “Aspri”, la realizzazione della nuova palestra polifunzionale della Scuola Materna ed Elementare “San Magno Rene” e la nuova area sportiva esterna all’Istituto Comprensivo “Milani” –, così come il termine della realizzazione dei marciapiedi in via Arnale Rosso e dei lavori di rifacimento del manto stradale della medesima arteria e del piazzale della Croce Rossa e l’inaugurazione degli accessi al mare di via Ponte Baratta e via Guado Bastianelli con approvazione in Consiglio comunale dell’atto di indirizzo per l’affidamento dei chioschi; mentre sono da poco iniziati i lavori per la realizzazione del percorso ciclo-pedonale che collegherà il borgo di Salto Covino con quello di S. Anastasia, per un importo di 725 mila Euro, di cui 320 mila circa a carico del Comune.

Nell’ambito dei Servizi Sociali si è proceduto alla pubblicazione dell’Avviso pubblico relativo a interventi e servizi per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare – il cosiddetto “Dopo di Noi” –  nonché all’approvazione nell’assise consiliare del Regolamento per la prevenzione e il contrasto delle patologie e delle problematiche legate al gioco d’azzardo e all’adozione della “Nuova Carta dei Diritti delle Bambine” ispirata alla Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia, voluta fortemente dall’Associazione FIDAPA.

Oltre al rispetto degli adempimenti tecnici, che hanno confermato la regolarità finanziaria dell’Ente, il settore Bilancio ha registrato l’istituzione della nuova Centrale Unica di Committenza, che vede Fondi quale Comune capofila e la partecipazione di Monte San Biagio e S.S. Cosma e Damiano.

Il Sindaco ha anche fatto riferimento, grazie alla sinergia con la SIAE, alla recente apertura dello sportello in viale Piemonte a servizio di associazioni e imprese. Così come ha ricordato la designazione dell’avvocato Felice Petrillo quale rappresentante del Comune nel CdA della  MOF SpA, il quale «unitamente al Presidente della società Bernardino Quattrociocchi sta completando un lavoro di grande complessità, finalizzato al superamento di una fase delicatissima che ha visto il MOF aprire un contenzioso nei confronti della Regione e che ha determinato, di fatto, un ingessamento di tutte le altre attività. Il Consiglio comunale si è anche riunito in merito ad una proposta di progetto di fusione per incorporazione delle società MOF e IMOF, che al momento non è stato licenziato perché nel frattempo si sarebbe dovuto addivenire ad una transazione del contenzioso tra la Regione e la società IMOF, non ancora avvenuta. Per questo motivo il Presidente Quattrociocchi, unitamente agli altri componenti del CdA, sta lavorando ad un nuovo piano industriale che spero possa essere portato all’attenzione dei soci nella prima metà del prossimo mese di Settembre perché possa costituire l’atto finale di una difficile fase che permetterà di riportare in equilibrio finanziario la società di gestione post-fusione, ma che soprattutto possa permettere agli operatori di affrontare con maggiore tranquillità le sfide commerciali che devono vedere la struttura di viale Piemonte riacquistare un ruolo prioritario nel panorama commerciale del settore ortofrutticolo».

La conferenza stampa si è conclusa con un focus sulle attività della Polizia Locale, con particolare riferimento al piano “Spiagge sicure”, per il quale il Comune di Fondi è risultato essere uno dei 52 Enti locali in ambito nazionale ai quali il Ministero dell’Interno ha destinato risorse al fine di potenziare le attività di controllo su spiagge ed aree circostanti e di prevenire forme di abusivismo commerciale: «Le attività, iniziate il 15 Luglio scorso, saranno ulteriormente implementate già a partire dalle ore antecedenti il Ferragosto, in occasione del quale, come da tanti anni e così come in tantissimi altri Comuni, abbiamo emanato apposita Ordinanza che disciplina rigorosamente l’utilizzo degli arenili, in particolare con il divieto di falò non autorizzati, ai fini della sicurezza e della salvaguardia ambientale e della fruizione delle spiagge».

Da ultimo, il Sindaco si è soffermato sul caso della sanzione elevata ad una persona che conduceva il proprio cane in spiaggia violando la specifica Ordinanza di divieto, che è stata eccessivamente amplificata dagli organi di informazione: «Tutti i Comuni che adottano queste Ordinanze sono costretti a farlo a fronte dei casi di inciviltà che vedono cittadini non rispettare le norme e non preoccuparsi di raccogliere le deiezioni del proprio cane, e questo avviene anche in città. Stiamo cercando di individuare quali tratti del litorale possano essere destinati esclusivamente alla presenza di animali da compagnia. Vi sono delle difficoltà oggettive, considerato che il nostro litorale è caratterizzato da alcuni accessi al mare nei pressi dei quali vi sono le spiagge libere e quelle date in concessione. L’individuazione di spiagge riservate è di difficile coniugazione con lo stato attuale, perché nel retro dei tratti individuati non vi sono al momento accessi e relativi servizi. Mi auguro che nei prossimi mesi la Regione Lazio dia una risposta positiva in merito alle procedure di variante urbanistica finalizzate alla realizzazione dei nuovi accessi, in modo da destinare anche tratti del nostro litorale a chi intende frequentarli con il proprio animale da compagnia. Ricordo anche che gli stessi stabilimenti balneari potrebbero riservare al proprio interno una zona riservata a questo tipo di utenza».

Updated: 13 agosto 2018 — 16:30
Questo sito e' gestito dall'Associazione Culturale Raf103e5 Info@raf103e5.it Frontier Theme