Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

L’HC FONDI CADE A BRESSANONE NELLA PRIMA DI POST-SEASON

Niente da fare nella prima giornata della Poule Promozione per l’HC Banca Popolare di Fondi, costretta a cedere il passo ai forti avversari del Brixen al termine di un incontro quasi mai in discussione. Ad accompagnare la compagine cara al presidente Vincenzo De Santis nella lunga trasferta altoatesina, oltre alla consapevolezza di affrontare una squadra di grande valore, c’era anche una buona dose di ottimismo legata alla fase positiva che i rossoblù stavano attraversando.

Ma una volta scesi sul prestigioso terreno di gioco di Bressanone la convinzione degli atleti rossoblù si è trasformata presto in emozione, tale da impedire il giusto e convinto approccio alla gara. Così gli uomini di Giacinto De Santis hanno patito dall’inizio la forza d’urto dei padroni di casa, che li ha costretti ad inseguire fin dalle prime battute: il punteggio diceva 2-0 al 3°, diventato 5-2 dopo 6’ di gioco. Il primo vero passaggio a vuoto dei fondani arrivava però al 10°, quando i brissinesi, grazie a un ispirato Basic, producevano un parziale di 3-0 che li portava sul 9-4. La reazione degli ospiti, condotta da Filic e Dall’Aglio, permetteva loro di accorciare sul 9-6, ma una nuova accelerazione del Brixen generava il break di 4-0 che portava il punteggio sul 13-6 al 22°. I padroni di casa sfruttavano bene tutte le occasioni lasciate loro da una fase difensiva fondana non impeccabile, arrivando al massimo vantaggio di +9 a poco più di 2’ dal termine del primo tempo (16-7). Le squadre tornavano negli spogliatoi sul 17-10 per i locali e con grande amaro in bocca per gli ospiti, incapaci di mostrare il loro volto migliore. La ripresa iniziava con lo stesso cliché della prima frazione e la formazione altoatesina raggiungeva il +10 dopo 3’ di gioco (21-11); proprio quando sembrava che fossero alle corde, tuttavia, i rossoblù iniziavano a mostrare un saggio delle loro possibilità, dapprima in attacco grazie a manovre veloci e ben congegnate e poi anche stringendo le maglie in difesa. Gli ospiti rosicchiavano poco alla volta diverse lunghezze dello svantaggio accumulato, fino a giungere sul -4 a poco meno di 7’ dal fischio finale. A quel punto i padroni di casa si scuotevano e con un parziale di 3-0 mettevano definitivamente al sicuro una vittoria meritata. Resta l’amarezza in casa rossoblù, come testimoniato dalle parole del mister Giacinto De Santis: “Non abbiamo avuto un buon approccio alla partita, non siamo entrati in campo con la giusta mentalità, alle prime difficoltà abbiamo subito troppo e non siamo stati in grado di reagire. Dobbiamo capire dove finiscono i meriti del Brixen ed iniziano i nostri demeriti. Posso dire che non ha funzionato molto di come avevamo preparato la gara, siamo stati lenti ed impacciati in attacco con poco gioco senza palla e lenti nelle fasi di transizioni sia offensive che difensive. Andati sotto nel primo tempo, c’è stata troppa precipitazione nel voler risolvere individualmente la partita: un grave errore che ha di fatto ha allargato il gap”. Il tecnico fondano trae comunque qualche buona indicazione per il prosieguo della Poule: “Di buono posso prendere la reazione che c’è stata a meta ripresa con un parziale di 7-2 per noi che ci ha riportato nel match. Qui purtroppo siamo stati ingenui, qualche errore di troppo in velocità ed il Brixen ha fatto un nuovo break che ha chiuso la partita. Questa sconfitta, anche per il modo in cui è venuta, ci deve far riflettere; il Brixen è un’ottima squadra, candidata numero uno alla vittoria del girone e sabato l’ha dimostrato, ha meritato ampiamente di vincere e a loro vanno i miei complimenti, da parte nostra sono certo che già da sabato i ragazzi si rialzeranno per una pronta reazione. Dispiace perché abbiamo giocato in un ambiente fatto per la pallamano, l’atmosfera che si respira a Bressanone è fantastica, peccato ci sia stata a lungo una sola squadra in campo e soprattutto non aver reso per quello che la nostra squadra vale. Io so che abbiamo giocato molto al di sotto delle nostre possibilità, e lo sanno anche i ragazzi, questo ci farà crescere e ci aiuterà per le prossime gare e per il prosieguo del girone”.

Updated: 27 febbraio 2018 — 11:56
Questo sito e' gestito dall'Associazione Culturale Raf103e5 Info@raf103e5.it Frontier Theme