Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

L’Omia Volley supera in tre set la Fenice nello scontro diretto e si porta al secondo posto

Prova di forza dell’Omia Volley che gioca una gara impeccabile contro Fenice Pallavolo, agganciandola  al secondo posto in classifica. Le cisternesi chiudono in tre set la pratica, in una gara intensa ma mai in discussione. Ora le aspetta Roma Cali il prossimo venerdì.

Dopo la battuta di arresto al tie break con Zagarolo, lo scorso sabato l’Omia Volley si è trovata di fronte al Ramadù, Fenice Pallavolo. Squadra seconda in classifica con un gap, riassorbito, di tre punti sulla polisportiva dei Droghei. Gara molto intensa in cui la tenuta atletica, unita alla determinazione, hanno fatto la differenza.
Primo set di studio in cui, dopo il momentaneo equilibrio, è Fenice a portarsi in vantaggio (6-9), ma Dal Canto rifila due punti consecutivi ed un successivo ace per il pareggio (9-9). L’Omia comincia a macinare e Cerasti mette giù il 17-11, ma il vantaggio viene riassorbito dalla Fenice che non molla (18-18). Attacco da zona 2 di Setini e Roma chiama time out. Fenice prova a recuperare ma Cisterna mantiene i nervi saldi e chiuderà il parziale col punteggio di 25-23.

Inizia il secondo set ed è subito 7-1 Omia, le romane non sono seconde in classifica per caso e si rifanno sotto, pareggiando sull’11-11 e portandosi di nuovo in vantaggio 12-14. Cisterna ferma tutto e chiama time out. Le squadre si equivalgono e il punteggio segna 19-19, ma è di nuovo l’Omia Volley a dare lo spunto decisivo: ancora Setini da zona 2 e Fenice chiama il time out. Fanella prima e ancora Setini poi, con due azioni impeccabili e Cisterna se ne va (23-19), Roma molla (25-19).

Terzo set con l’Omia che riesce a mantenere un esiguo vantaggio fino all’ace di Cerasti ce fa registrare il 13-9 che costringe al time out coach Di Gregorio. Il divario aumenta (16-10) ed al primo tentativo di recupero (16-12), l’Omia spezza il gioco con un proprio time out. Roma caparbia, tenta il tutto per tutto (19-17), ma ancora un ace delle pontine in un momento delicato ferma di nuovo il gioco (21-17 e time out fenice). Terzo parziale ancora imperioso, con Cisterna che va a chiudere il set e il match sul 25-19.

Dalle apparenze facile, il confronto, ma per niente sul campo. Era una partita delicatissima per le sorti della classifica e l’Omia Volley ha saputo reagire bene con una grande prova di forza. Lasciano ben sperare queste prestazioni, ma è un campionato ancora lungo e pieno di insidie. Ora ci sarà bisogno di trovare una certa continuità anche in trasferta, dove molte volte si è trovati ad un pizzico dalla vittoria. Sarà importantissimo mantenere questo approccio psicofisico in casa del Roma Cali, il prossimo venerdì (la gara è anticipata).
Con la vittoria dello scorso week end, l’Omia Volley è seconda a pari merito con la stessa Fenice e Margutta Pallavolo (32 punti). Seguono Quintilia a 27 e Virtus Latina a 26. Roma 7 detiene il primato del girone con 38 punti.

OMIA VOLLEY CISTERNA – FENICE PALLAVOLO 3-0

Cisterna: Sofia Cerasti, Lara Dal Canto, Damiana Di Mario, Asia Fanella, Natascia Negri, Noemi Noschese, Sabrina Setini (C), Denise Zompatori (L1), Martina Ambrosino (L2), Laura Mazzitelli, Martina Silvestrelli, Alice Stevanella.

Fenice:  Eleonora D’Ambrosio, Angelova Zornitsa Gavazova, Benedetta Moccia (C), Benedetta Mula (L1), Maria Denisa Nistor Podar, Valeria Orlandi, Francesca Pallotta, Alessia Perini, Giulia Polidoro (L2), Alice Proietti, Laura Turabotti, Claudia Tiburzi, Cristina Toto Brocchi.

Arbitri: Mirko Virgili, Alessandro De Santis.

In foto: Lara Dal Canto
Foto: Giorgia Silvestrelli
Ufficio Stampa: Alessandro Del Giovine
ufficiostampa@pallavolocisterna88.it
www.pallavolocisterna88.it

Updated: 13 Feb 2018 — 20:20
Questo sito e' gestito dall'Associazione Culturale Raf103e5 Info@raf103e5.it Frontier Theme