Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

Giovolley da impazzire, è seconda

Inarrestabile Giovolley. La squadra di Aprilia conquista la seconda posizione in classifica grazie alla vittoria ottenuta per 3-1 nella seconda giornata del girone di ritorno contro Cerignola. La squadra di Tonino Federici ha giocato un grande match, un piccolo calo nel secondo set, ma poi nella seconda parte di gara è venuta fuori la grande concretezza e il momento di forma della squadra apriliana che ha meritato questa posizione per quanto fatto vedere durante la stagione. Aprilia sta disputando un grande campionato, giocando anche molto bene, segno evidente di un’idea precisa e di una struttura di squadra ben delineata. La Giovolley vince, convince e diverte con il suo gioco. Anche Cerignola ha pagato dazio al PalaGiovolley, sesta vittoria interna su otto gare, 12 vittorie e 3 sconfitte è il ruolino di marcia delle pontine che ora si trovano a quattro punti dalla vetta, ma bisogna prestare attenzione la classifica è ancora molto corta. In cinque punti sono raccolte le quattro squadre che ambiscono ai playoff. Per quanto riguarda la partita con le pugliesi partenza lanciata della squadra di Federici che fa tutto bene, soprattutto in attacco e cambiopalla. Cerignola sbaglia molto in fase di costruzione (10-3), le pugliesi non riescono proprio a entrare in partita (16-6). Aprilia chiude sul 25-12. Nel secondo set la Giovolley continua a giocare come il primo set, attenta e concentrata e con un servizio pungente (11-8), poi Cerignola prende fiducia e inizia a carburare soprattutto con Martilotti e Montenegro sulle bande (14-14), punto su punto con Aprilia che cala di attenzione e in attacco. La squadra di casa si rilassa troppo, dopo il 21-21, il servizio e il contrattacco delle foggiane sono decisivi (22-25). Nel terzo set Aprilia ricomincia a macinare gioco (12-8), poi prende di nuovo ad alzare il ritmo (15-9) con la battuta e l’attacco. Mantiene poi il vantaggio fino alla fine 25-17. Nel quarto dopo un inizio tutto sommato equilibrato (12-9), poi Federici manda in campo Peluso, le pugliesi non reggono più il cambiopalla (18-14), Aprilia dopo un ritorno ospite (19-19) allunga e chiude sul 25-22.

Updated: 13 febbraio 2018 — 20:18
Questo sito e' gestito dall'Associazione Culturale Raf103e5 Info@raf103e5.it Frontier Theme