Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

Giovolley di rimonta, battuto Maglie

Quando tutto faceva presagire al peggio, sotto 1-0, 23-19 nel secondo c’è stata la svolta e il cambiamento sia tattico, sia di atteggiamento. La Giovolley dalle mille risorse cambia gioco, pareggia e poi rimonta grazie a una seconda parte perfetta in cui ha mostrato tutte le proprie qualità di sapersi adattare e cambiare volto. Una squadra che mostrato la sua parte più bella ed efficace. Di rimonta e con gran coraggio, male nella prima parte in cui non funzionava nulla, attacco e ricezione a fasi alterne. Poi dal secondo la svolta con i centrali che hanno trovato la via giusta e un gioco che ha scardinato le certezze avversarie, anche a banda si sono prese le giuste contromisure. Una partita che in chiave classifica vale molto, una Giovolley che dà continuità ai propri risultati.

Succede tutto e il contrario di tutto nel primo set con la Giovolley che ha giocato benissimo in tutti i settori fino al 10-5, poi la luce si spegne e Maglie prende coraggio, comincia a funzionare tutto, mentre in casa Aprilia le certezze della fase break vacillano e dal 12-14 si passa al 16-17, poi nel rush finale meglio Maglie con Aprilia che sbaglia molto 25-22. Nel secondo non parte bene la squadra di Federici che soffre molto nella costruzione del gioco e soprattutto in attacco 9-13, poi a poco a poco prova a rientrare, ma sempre maglie molto vigile. Sotto 23-19 serie di cambi con Peluso in cabina di regia, il servizio punge e anche l’attacco migliora, Aprilia annulla tre set point e al terzo tentativo chiude sul 26-24. Nel terzo Aprilia riprende la giusta marcia con attacchi precisi e un gioco incisivo, dalla battuta al contrattacco Giovolley che spinge sul 9-3. Maglie calata sul gioco. La Giovolley continua a macinare gioco ed è pulita fino al 25-16 finale. Inizio lanciato di quarto, con un gioco veloce che trova in Centi e Caponi delle buone interpreti con palla a terra (8-4), ma Maglie non ci sta e combatte 11-10, battuta e muro le armi in più fino al 19-14.  Poi via fino alla fine 25-19. La migliore in campo Elisa Peluso entrata nel corso del match ha cambiato le sorti, rientrata dopo un lungo infortunio ha dato una spinta diversa. “Un grazie alle ragazze che mi hanno dato fiducia, non sto al meglio fisicamente, ci vorrà ancora del tempo, ma avevo voglia di giocare. Sto dando il mio aiuto per arrivare al nostro obiettivo e guardare in alto. Una vittoria da parte di tutte, siamo unite e andiamo avanti per la nostra strada. Non era una partita facile, ma ci siamo riuscite”.

Updated: 17 Gennaio 2018 — 22:23
Questo sito e' gestito dall'Associazione Culturale Raf103e5 Info@raf103e5.it Frontier Theme