Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

“Memorie Urbane” regala alla Città il mondo surreale di Andrew Hem

L’intervento murario che chiude la Stagione 2017 di “Memorie Urbane” a Fondi, in attesa poi di conoscere i dettagli del Progetto relativo al “25Novembre” per la Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne, è tra i più attesi dell’intero Urban Festival. Per le dimensioni della parete scelta, per i giorni di lavoro previsti e soprattutto per l’importanza dell’ospite che arriverà in Città per dipingere, e lo farà per la prima volta in Italia proprio a Fondi, dal 7 al 15 Settembre.

Andrew Hem è un giovane pittore e illustratore di origini cambogiane, cresciuto negli Stati Uniti, appartenente alla lowbrow art e autore di opere colorate e surreali. Arriverà direttamente da Los Angeles, metropoli in cui si è trasferito in giovane età con la sua Famiglia e dove ha iniziato ad appassionarsi ai graffiti. Ha studiato grafica, e dopo i primi lavori murari ha seguito con costanza la sua passione per l’illustrazione sperimentando nei suoi interventi diverse tecniche, tra cui olio, tempera ed acrilico.

Molti addetti ai lavori lo considerano un giovane ma già molto importante pittore pop surrealista, non solo uno street artist molto affermato. I lavori di Hem deflagrano di colori, tingendosi di ogni tonalità. Anche il più piccolo dettaglio esplode catturando l’occhio. Partendo spesso da basi fredde, da sfondi che dichiarano il suo amore per foreste e montagne e oceani in tempesta, ogni sua tela accompagna poi lo sguardo dello spettatore verso soggetti abbaglianti, personaggi filiformi dagli sguardi assenti, capaci di fluttuare in una realtà priva di gravità o persi in qualcosa che sembra trovarsi fuori dalla tela. Le sue opere, caratterizzate dall’utilizzo di una tavolozza dai colori freddi, sono intrise di un senso di sospensione, rarefazione, dove elementi del mondo urbano compaiono tra paesaggi naturalistici in atmosfere fiabesche a metà tra il sogno e la memoria.

Il “muro” di Hem rappresenterà il quinto intervento realizzato a Fondi nell’ambito dell’Edizione 2017 di “Memorie Urbane”, Festival cui la Città aderisce dal 2014 grazie all’impegno delle Associazioni Culturali “Il Quadrato” e “UrbOfficinA” e della Galleria d’arte contemporanea “Basement Project Room”, con il Patrocinio del Comune di Fondi e, in questo caso specifico, l’autorizzazione da parte dell’ATER, Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale pubblica della Provincia di Latina, visto che la parete scelta è proprio la facciata del Lotto 15° di Via Lazio nel Quartiere di Portone della Corte.

Associazione Culturale “Il Quadrato”, “UrbOfficinA”, “Basement Project Room”

Updated: 4 settembre 2017 — 12:04
Questo sito e' gestito dall'Associazione Culturale Raf103e5 Info@raf103e5.it Frontier Theme