Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

La Cis Hydra Latina cede le armi in gara uno della finale promozione.

La Cis Hydra Latina esce sconfitta dal PalaCapurso di Gioia del Colle in
gara uno della finale playoff per la promozione nella serie A2, dopo una
match bello, tirato e mai scontato, nonostante la sostanziale differenza
tecnica tra le due formazioni.
I ragazzi pontini sono scesi sul parquet pugliese senza nessun timore
reverenziale verso i propri avversari ed hanno dimostrato, soprattutto
nell’ultimo set, di avere diversi colpi in canna che possono fare male
alla pur forte squadra pugliese.
Peccato per quei due passaggi a vuoto avuti a metà dei primi due set, che
ne hanno condizionato l’esito dei parziali stessi, ma nel terzo, quando la
squadra, giocando con la mente libera e non avendo più nulla da perdere,
ha dato fino alla fine, filo da torcere al Real Gioia, perdendo di un
niente il set.
Le squadre in avvio sono ancora e naturalmente in fase di studio, con
sostanziale equilibrio rispettando il cambio palla, fino al suono della
prima sirena che vede Gioia del Colle arrivare per prima, 8-7. I ragazzi
di Gatto sembrano abbastanza motivati e tranquilli, rispondendo colpo su
colpo agli attacchi dei padroni di casa, mantenendo la parità fino al 9-9
quando il break pugliese rompe un po’ gli indugi e porta Gioia avanti
14-11 con Spescha in evidenza per poi allungare alla seconda pausa tecnica
sul 16-11. Al rientro in campo, la squadra pontina non riesce ad essere
nuovamente brillante, lasciando il pallino del gioco agli avversari che
continuano a far punti, 18-11 e mettendo un bel divario tra le due
formazioni. Il black-out persiste anche negli scambi successivi,
nonostante coach Gatto fermi il gioco per chiarire un po’ le idee ai suoi
ragazzi,  ma questi purtroppo non sembrano in grado di poter reagire in
questo frangente di set e intanto Gioia vola sul 22-12 creandosi in modo
abbastanza tranquillo le premesse per la conquista del primo parziale che
arriva sul 25-14.
Nel set successivo partenza migliore per la squadra di casa che va subito
3-1 mantenendo poi il divario anche poco dopo, 5-3 con l’opposto gioiese
Cetrullo che risulta essere difficile da fermare per il muro della Cis
Hydra, che cerca di non mollare e rimane attaccata al match, anche se sono
i padroni di casa ad arrivare per primi, 8-5 al primo time out tecnico. Ma
purtroppo i segnali visti nel primo set, si ripresentano anche in questo
parziale, la Cis Hydra cade in alcuni passaggi a vuoto decisamente
significativi costringendola a subire gli attacchi avversari senza opporre
una resistenza degna di nota e Gioia ancora una volta allunga fino al
12-5. Gli scambi seguenti regalano ai pontini qualche momento positivo in
più, Porcello al servizio mette in crisi la ricezione gioiese e con un
break di 3-0 porta i compagni ad accorciare sul 12-8 prima e 14-11 poi con
due aces del capitano Rossi, quando il suono della sirena dice di tornare
in panchina per il secondo time out tecnico con Gioia avanti 16-12.
L’Hydra sembra una squadra trasformata rispetto a qualche scambio fa,
incalza i suoi avversari su ogni punto e soprattutto gioca con ordine,
recupera terreno e ci crede, 17-14 in poco tempo cosa che diventa in
seguito 19-17, facendo sentire il fiato sul collo alla forte squadra di
Gioia. Il Real Gioia però si sveglia e prova nuovamente a scappare via
arrivando al 22-18 e giocarsi poi il set ball sul 24-19 chiuso alla
seconda occasione sul 25-20.
Si sapeva che questa gara sarebbe stata difficile per gli uomini di Mr.
Gatto, ed infatti così si sta dimostrando, ma arrivati a questo punto si
deve giocare il tutto per tutto e provare ad infastidire il più possibile
il gioco pugliese cercando di portare a casa il terzo set, per tentare una
bella quanto complicata rimonta. Con questi propositi inizia il terzo set,
sostanzialmente in equilibrio fin dalle prime battute, 2-2, l’Hydra non
molla, Gioia va sopra 5-4 e poi piazza il break che la porta 8-5 alla
prima sosta. Al rientro la Cis Hydra recupera 8-7 con due battute
decisamente insidiose nuovamente di Porcello che mandano in crisi gli
ospiti, costringendoli a non poter costruire il loro gioco. Gioia del
Colle, almeno per il momento, non riesce a scappare via come prima, pur
conducendo sempre nello score vede la Cis Hydra alle proprie calcagna,
11-9, e pur continuando a lottare, qualcosa i ragazzi pontini cedono e
Gioia ne approfitta per andare 14-10 e arrivando alla seconda pausa avanti
16-12. Ci si avvicina verso il finale di set e le tensioni iniziano a fare
capolino sia da una parte che dall’altra, Gioia è sempre più decisa a
regalare la vittoria ai propri sostenitori, l’Hydra cerca di rispondere
come meglio può e rosicchia qualcosina agli avversari, 18-15, per poi
ancora una volta alzare la voce ed arrivare al 20-19 Gioia.  Il finale di
set è incandescente, la Cis Hydra rimane concentrata e vuole portare a
casa il set, 22-21 sempre per i pugliesi, che poco dopo si creano la prima
palla match sul 24-22 per poi chiudere a suo favore set e incontro sul
25-23.
Ora domenica prossima ci sarà gara due tra le mura amiche del PalaHydra e
la Cis Hydra dovrà ripartire da questo terzo set giocato, buttando l’anima
e il cuore in campo, cercando di fare del tutto per portare la serie a
gara tre e provare così a coronare un sogno chiamato serie A.
CAMPIONATO NAZIONALE – SERIE B – GIRONE G
FINALE PLAYOFF – GARA UNO –  PARTITA DEL 28/05/2017

NEW REAL VOLLE GIOIA – CIS RETI TLC HYDRA VOLLEY LATINA  = 3 – 0
(25-14; 25-20; 25-23)

GIOIA DEL COLLE: Turano 7, Parisi 1, Giorgio 4, Galasso, Cetrullo 21,
Grassano 8,Spescha 10, Pochini (L2). n.e. Matheus, Palattella, Montagna,
Illuzzi, Braico, Di Pinto (L1). 1° all. Spinelli, 2° all. Masi.
HYDRA VOLLEY:  Testagrossa 1, Bacca 4, De Fabritiis 8, Porcello 7, Di
Coste 8, Rossi 4, Sorgente (L). n.e. Catania. 1° all. Gatto, 2° all.
Pozzati.
Arbitri: Birtolo, Pasin.
Gioia: Bv 4, Bs 12, M 7
Hydra: Bv 6, Bs 13, M 1
Durata set: ’21, ’27, ’30.
Silvio Bagnara
Ufficio Stampa
Hydra Volley Latina

Updated: 30 maggio 2017 — 19:28
Questo sito e' gestito dall'Associazione Culturale Raf103e5 Info@raf103e5.it Frontier Theme