Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

Fondi, report Consiglio Comunale del 26 Aprile.

Si è svolto nella giornata di ieri, Mercoledì 26 Aprile u.s., la Seduta Pubblica Straordinaria del Consiglio comunale. Prima di iniziare i lavori all’ordine del giorno il Consiglio ha voluto dedicare un momento di commemorazione al dott. Ettore Capasso,già consigliere comunale dal 1994 al 2000 che con la sua passione politica coltivata fin da giovanissimo ha sempre inteso l’impegno in politica quale servizio nell’interesse della comunità; stimatissimo professionista dal 2000 al 2004 ha ricoperto la carica di Presidente del Collegio dei Ragionieri della Provincia di Latina.

Dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente su richiesta del Consigliere Mario Fiorillo è stata anticipata la discussione della “Mozione sui gravi disservizi verificatisi nei giorni 16-18 Aprile nel servizio idrico nel Comune di Fondi”, presentata dallo stesso consigliere Fiorillo che ha sottolineato come il guasto registrato nell’impianto di Vetere nel pomeriggio del 16 Aprile scorso ha determinato una seria e significativa interruzione del servizio idrico nel Comune di Fondi,causando notevoli ed oggettivi disagi a tutti gli utenti, con particolare riferimento a quelli commerciali, oltre ad aver arrecato un danno all’immagine della città per essersi ritrovata senza il servizio idrico nei giorni delle festività di Pasqua e Pasquetta in cui moltissimi sono stati i turisti presenti soprattutto nella fascia costiera. Il Consigliere Fiorillo ha chiesto al Consiglio di impegnare il Sindaco a richiedere una dettagliata relazione tecnica per accertare quali siano state effettivamente le cause del guasto; a verificare, per il tramite degli uffici comunali, l’idoneità tecnica ovvero la rispondenza alle norme tecniche vigenti degli impianti e delle infrastrutture dell’acquedotto cittadino; arichiedere alla società Acqualatina un risarcimento danni simbolico con un rimborso a tutti gli utenti di un importo di 30 euro da decurtare sulle prima bollettazione utile del servizio.  In merito il Sindaco De Meo ha precisato che già nella mattina di Lunedì 17 Aprile, a fronte di quanto rilevato nel corso del pomeriggio di Domenica 16,il Comune ha prontamente contestato il disservizio ad Acqualatina quale soggetto gestore del servizio idrico riservandosi di agire legalmente per eventuali azioni di risarcimento. In particolare il Sindaco precisa che, in considerazione delle numerose richieste di chiarimento pervenute dalla cittadinanza in merito allo stato di intorbidamento dell’acqua determinatosi per il guasto avuto, egli ha dovuto emettere in via cautelativa un’ordinanza di non potabilità dell’acqua che poi ha revocato il giorno successivo dopo aver ricevuto dallo stesso soggetto gestore l’esito delle analisi effettuate che hanno certificato il ripristino delle condizioni di potabilità. In merito alla mozione presentata dai consiglieri del Partito Democratico, il Consigliere di Forza Italia, Vincenzo Mattei, anche a nome della maggioranza, condividendone in contenuti ed in ragione di quanto già posto in essere dal Sindaco, ha chiesto che la stessa venisse fatta propria da tutti i Consiglieri. La mozione è stata votata all’unanimità ed è stato dando mandato al Sindaco di attivarsi nei confronti di Acqualatina, gestore del servizio idrico integrato, per richiedere chiarimenti in merito ed un risarcimento a favore di tutti gli utenti per il disservizio registrato.

Il successivo punto all’ordine del giorno relativo alla richiesta di accesso alle infrastrutture ai fini dello sviluppo della rete di comunicazione elettronica ad alta velocità da parte della Telecom Italia S.p.A.,è stato illustrato dal Presidente della Commissione Lavori Pubblici, Antonio Ciccarelli, che ha evidenziato come tale accordo prevede la concessione in comodato d’uso a favore di Telecom Italiadelle infrastrutture comunali interrate (pubblica illuminazione e raccolta acque) per la realizzazione di linee di trasmissione dati veloci per permettere l’utilizzo della fibra ottica all’interno del nucleo urbano della Città di Fondi. A riguardo, il Consigliere Luigi Parisella ha espresso le sue perplessità perché la convenzione non prevede alcun canone a favore del Comune pur trattandosi di società commerciale che eroga servizi a pagamento per gli utenti. Il Sindaco approfondendo il punto ha rappresentato che il Comune ha valutato positivamente la richiesta in questione perché la società richiedente procedendo solo con gli scavi in superfice avrebbe potuto adeguare solo una parte della propria rete di telecomunicazione mentre con la possibilità di utilizzare le infrastrutture comunali interrate riuscirà ad adeguare l’intera rete del centro urbano consentendo quindi ad un maggior numero di utenti di accedere alla banda larga. Inoltre,ha concluso il Sindaco, si è tenuto in considerazione il beneficio edil vantaggio che con tale convenzione si determinerà a favore dei cittadini che potranno accedere ai nuovi servizi di trasmissione veloce dei dati a costi sicuramente più contenuti rispetto allo stato attuale. Il punto è stato approvato con 18 voti favorevoli, contrario il consigliere Parisella Luigi, astenuti i consiglieri Trani, Antonelli e Paparello.

Si è passati poi alla discussione delle alienazioni di terreni gravati da uso civico delle ditte Mattei Gaetano e Santilli Claudio, illustrate dal Presidente della Commissione Urbanistica, Vincenzo Mattei, ed approvate con il voto favorevole della maggioranza e del Consigliere Trani con l’astensione dei Consiglieri di minoranza presenti in aula.

L’Assessore all’Urbanistica, Claudio Spagnardi, ha poi illustrato il Piano di Utilizzo Aziendale della azienda agricola Lamesi Giovanni sottolineando come tale strumento, già utilizzato da tante altre realtà agricole, permette alle aziende di realizzare ex novo e/o ampliare la loro attività configurandosi quindi come un’opportunità di sviluppo imprenditoriale. I consiglieri Parisella Luigi, Maria Civita Paparelloed Appio Antonelli nell’ambito della discussione in merito hanno manifestato le loro perplessità non tanto sul singolo intervento in discussione ma sulla assenza di una pianificazione territoriale più complessiva con cui poter interpretare e rappresentare meglio le effettive potenzialità del territorio. In particolare il consigliere Luigi Parisella ha tenuto a precisare come tale assenza rischia di compromettere le possibili e future scelte dell’Amministrazione che invece di valutare i singoli interventi dovrebbe dare una specifica destinazione al territorio in ragione degli obiettivi che si vogliono raggiungere e soprattutto delle economie che si intendono sviluppare. Il Sindaco ed il Consigliere Vincenzo Mattei hanno innanzitutto spiegato come il Legislatore nazionale e regionale sono sempre più orientati a norme che semplificano le procedure autorizzatorieper le imprese e comunque l’Amministrazione sta procedendo con un’attività di pianificazione complessiva attraverso il PRUA (Programma di Riqualificazione Urbana ed Ambientale) e la recente perimetrazione dei nuclei abusivi alla quale seguirà a breve la fase attuativa con l’adozione delle varianti speciali in cui sono indicate le singole destinazioni del territorio interessato. Il punto è stato approvato con i soli voti della maggioranza.

Anche il punto relativo al Regolamento per le alienazioni del patrimonio immobiliare del Comune di Fondi è stato introdotto dall’Assessore Spagnardi che ha spiegato che nello stesso vengono disciplinate condizioni e modalità per eventuali alienazionidi beni di proprietà comunali. Il punto è stato approvato all’unanimità.

La modifica al Regolamento telefonia mobile è stata presentata dal consigliere Fabrizio Macaro, Presidente del gruppo tecnico di valutazione,che ha precisato la revisione del solo art. 23 in cui si è previsto che, al fine di potenziare le azioni di educazione ambientale, i proventi ricavanti dai fitti percepiti dai gestori di impianti di telefonia mobile ubicati su proprietà comunali verranno destinati sia per la prevenzione dei rischi da inquinamento elettromagnetico sia per l’ammodernamento dei siti ospitanti gli impianti. Il punto è stato votato all’unanimità.

L’Assessore alle Attività produttive, Giorgia Salemme, ha introdotto il punto relativo all’istituzione in via sperimentale di una fiera regionale a tipologia mista da tenersi il 30 giugno prossimo per le vie del centro cittadino. Tale appuntamento, ha spiegato l’Assessore Salemme, si aggiunge a quello tradizionale che si tiene in occasione del Santo patrono il 10 Ottobre di ogni anno, ed in considerazione della coincidenza delle festività dei Santi Pietro e Paolo e della stagione estiva appena iniziata,vuole rappresentare un momento di promozione e occasione di valorizzazione per la Città di Fondi e di sostegno per le piccole e medie imprese del territorio. In occasione di tale evento saranno organizzati eventi di animazione culturale e sociale per garantire un maggior senso di partecipazione della cittadinanza e dei tanti turisti presenti anche nei comuni limitrofi. Il punto è stato approvato da tutti i consiglieri, con l’astensione di Antonelli.

La modifica del Regolamento di spunta è stato illustrato dalla Presidente della Commissione Attività Produttive, Stefania Stravato, che ha spiegato che si è proceduto innanzitutto ad una complessiva revisione formale del testo ed in particolare ad una precisazione delle modalità e delle tempistiche di presentazione delle domande che a partire dal 2018 potranno essere presentate dal 1 gennaio al 28 Febbraio di ognianno, mentre in via eccezionale per quest’anno 2017 è stata prevista la possibilità di presentare domande dal 1 al 10 maggio prossimo. Il punto è stato approvato all’ unanimità.

Successivamente, la Presidente della Commissione Cultura e Turismo, Sandra Cima, ha presentato le modifiche alRegolamento per l’utilizzo delle strutture comunalicon le quali sono stati precisati condizioni e criteri per meglio salvaguardare le strutture da un’eventuale uso non appropriato ed inoltre previsto che i proventi del loro utilizzo siano utilizzati per la manutenzione delle stesse. E’ stata inoltre prevista la possibilità di celebrare i matrimoni civili nella sala al primo piano e sulla terrazza del Castello Caetani, nei locali terranei de “LaGiudea”,nell’auditorium comunale San Domenico includendo anche la possibilità di poter effettuare eventi conviviali. Il regolamento è stato approvato all’unanimità.

L’ultimo punto relativo alla Dichiarazione di pubblica utilità progetto Snam Rete Gas SpA per l’estensione e la costruzione di un metanodotto nel Comune di Fondi, località Capocroce, è stato introdotto dall’ Assessore Spagnardi che ha evidenziato l’opportunità per il territorio considerato che tale infrastruttura permetterà anche l’attivazione di un distributore di metano per autoveicoli. Il punto è stato approvato all’ unanimità.

Updated: 27 aprile 2017 — 11:39
Questo sito e' gestito dall'Associazione Culturale Raf103e5 Info@raf103e5.it Frontier Theme