Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

Coppa Italia: La Cis Hydra lotta alla pari ma cede il terzo posto all’Ongina.

La Cis Hydra esce dalla competizione tricolore con il raggiungimento del
quarto posto dopo aver perso la finalina con la Volley Canottieri Ongina
per 3-1. Nulla da poter imputare alla squadra di Mr. Gatto che arrivata in
terra pugliese con un organico davvero in emergenza, ha dato il massimo
che poteva dare e alla fine la “coperta corta” ha fatto la differenza
anche in questo match, quando alcuni ragazzi sono sembrati stanchi nel
finale di match.
Squadre libere da qualsiasi pressione iniziano il match con la Cis Hydra
che sembra essere partita con il piglio giusto portandosi subito in
vantaggio, 6-3 e poi con attacco di Bacca arriva alla prima sirena sopra
8-5 ma il recupero e il pareggio dei piacentini arriva nelle giocate
successive, 9-9 con ace di De Biasi. Da qui in poi si procede con il
rispetto per entrambe le squadre del cambio palla fino al break Hydra che
piazza un parziale di 4-1 e va sul 14-11, arrivando poi nuovamente in
testa alla seconda pausa, 16-14 con attacco vincente dell’opposto Di
Coste.  Al rientro in campo Ongina recupera terreno ma l’Hydra tenta un
nuovo allungo grazie anche a errori in attacco degli avversari che
proiettano la squadra pontina sul 22-18 vedendo di fatto la fine del set
molto da vicino, cosa che avviene in breve con attacco al centro di
Porcello e fallo a rete di Ongina.
Nuovo buon avvio degli uomini di Gatto nel set successivo che con Bacca al
servizio vanno 4-1 ma Ongina non sta a guardare e con Caci recupera prima
che De Fabritiis porta i suoi sul punteggio di 8-7, mandando le squadre a
sedersi in panca per il primo time out tecnico. Le due formazioni ora si
fronteggiano a viso aperto, giocando punto a punti e ne guadagna il
livello di gioco che inevitabilmente si alza, tutto a vantaggio dei
numerosi spettatori presenti sugli spalti, mentre il punteggio continua ad
essere in parità, rotto poco dopo da il break Ongina che va a girare sulla
seconda sirena 16-14. Il rientro in campo porta degli svantaggi all’Hydra
che soffre il servizio di Caci e Ongina va a più quattro, Bacca al
servizio riduce le distanze 22-20 per i gialloneri di Piacenza, ma un
doppio muro di Bonola chiude il parziale a favore dei suoi per 25-20.
Equilibrio sostanziale in avvio di terzo set 4-4 ma poi Di Coste al
servizio porta l’Hydra a più tre prima che Binaghi e due errori di De
Fabritiis in attacco mandano Ongina in vantaggio alla pausa, 8-7,
vantaggio invariato anche nelle giocate successive. Nessuna delle due
squadre sembra riuscire a scappare via, botta e risposta da una parte e
dall’altra e in questo continuo batti e ribatti è la Ongina a girare
nuovamente avanti nella seconda pausa tecnica, con una bomba messa a terra
da Caci, 16-15. Dopo il ritorno in campo la Cis Hydra fa fatica a
costruire gioco e mettere palla a terra, De Fabritiis risulta essere poco
lucido e Ongina scappa sul 20-16 prima e poi 23-19, creandosi la
possibilità di chiudere anche questo set a proprio favore, cosa che accade
con il solito Caci con un mano e fuori che vale il 25-19.
Nuova buona partenza anche in questo set da parte degli uomini di Gatto
che vanno subito 4-1 e poi con lo stesso vantaggio arrivano alla prima
pausa con un attacco vincente di Bacca per l’8-7. Lo schiacciatore
salentino dell’Hydra continua anche nelle giocate seguenti a fare male
alla difesa piacentina ma un passaggio a vuoto degli uomini di Gatto,
contornato da alcuni errori in costruzione, riportano in parità Ongina. Al
pari di Bacca, il suo pari ruolo dall’altra parte della rete, Caci, non è
da meno e riesce a trovare sempre il pertugio per bucare la muro pontino
mentre il punteggio vede i piacentini sopra 13-12 per poi allungare sul
16-13. L’Hydra purtroppo continua a sbagliare, poca lucidità in questo
frangente, mentre la forbice tra le due formazioni si allarga, 20-13,
l’Hydra sembra essere stanca e di mollare, nuovi errori al servizio dei
pontini permettono all’Ongina di arrivare a fine set con tranquillità,
set e match che vengono chiusi sul 25-19 con un attacco al centro di De
Biasi.

COPPA ITALIA SERIE B – FINAL FOUR
PARTITA DI FINALE 3°/4° POSTO DEL 15/04/2017

VOLLEY CANOTTIERI ONGINA  – CIS RETI TLC HYDRA VOLLEY LATINA   =  3 – 1
(20-25; 25-20; 25-1925-19

ONGINA: Fall, Giumelli 2, Nasari, Soavi, Filipponi, Miranda 8, De Biasi
13, Bonola 8, Pazzoni, Caci 17, Binaghi 16, Bisci (L). n.e Cardona, 1°
all. Zanichelli, 2° all. Botti.
HYDRA LATINA:  Rossi 2, Testagrossa 11 , Di Coste11 , Bacca 12, De
Fabritiis 12, Porcello 5, Sorgente (L). n.el. Catania.  1° all. Gatto, 2°
all. Pozzati.
Arbitri: Armandola, Spinelli.
Ongina: Bv 5, Bs 14, M 6
Hydra: Bv7 , Bs 15, M 6
Durata set: ’25, ’26, ’26,

Silvio Bagnara
Ufficio Stampa
Hydra Volley Latina

Updated: 16 aprile 2017 — 11:45
Questo sito e' gestito dall'Associazione Culturale Raf103e5 Info@raf103e5.it Frontier Theme