Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

I RIGORI SORRIDONO ALL’HC FONDI.

Per la prima volta nella stagione i tiri dai sette metri sorridono all’HC Banca Popolare di Fondi che, al termine di una gara combattuta fino all’ultimo secondo, batte i campioni d’Italia della Junior Fasano nell’ottavo turno di ritorno del campionato di Serie A – 1a Divisione Nazionale.

I pugliesi, già certi del primo posto nel girone meridionale, scendevano in campo con una formazione di giovani promesse della pallamano italiana e con il solo Vito Fovio a difendere i pali: Francesco Ancona, infatti, teneva precauzionalmente a riposo i vari Maione, Radovcic, Leal, Messina e i De Santis.

Anche gli uomini cari al Presidente Vincenzo De Santis, tuttavia, scendevano sul parquet del Pala San Giacomo di Conversano con una formazione rimaneggiata: non avevano preso parte alla trasferta pugliese, infatti, gli infortunati Gianluca di Manno e Luca Conte; il febbricitante Boris Grk era in panchina solo per onor di firma e, nel corso del match, mister Giacinto De Santis ha dovuto fare a meno anche di Onorato Pestillo.

La partita, nei primi minuti, vedeva i padroni di casa in vantaggio grazie a una partenza razzo: al 7° il tabellone segnava il punteggio di 6-1. Gli ospiti non ci stavano e, con una reazione d’orgoglio, rifilavano un parziale di 4-0 portandosi sul -1 al 10°. Iniziava così una fase del match all’insegna dell’equilibrio e la prima frazione di gioco si concludeva con la Junior in vantaggio di una sola lunghezza (15-14).

Una volta tornati in campo, Stefano di Manno e compagni sembravano più determinati rispetto ai giovani pugliesi e, tra il 5° e l’8°, piazzavano un ottimo break di 3-0 arrivando a condurre sul 16-19. Ma i “terribili giovanotti” del Fasano, supportati dalle grandi parate di Fovio e dai diversi errori in fase d’attacco dei fondani, si rifacevano sotto e riacciuffavano la parità al minuto 15, costringendo Giacinto De Santis a richiedere il minuto di sospensione. Nei minuti finali il match sembrava aver preso una chiara direzione verso la Junior, ma uno scatto d’orgoglio portava i rossoblù ad agguantare il pari ed addirittura a portarsi avanti con la rete di Cascone a 13” dal termine. Quando s

 

Updated: 20 febbraio 2017 — 15:11
Questo sito e' gestito dall'Associazione Culturale Raf103e5 Info@raf103e5.it Frontier Theme