Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

Una stratosferica Cis Hydra fa sua gara 1 di Coppa Italia.

COPPA ITALIA – SERIE B – QUARTI DI FINALE

GARA DI ANDATA – PARTITA DEL 08/02/2017

CIS RETI TLC HYDRA VOLLEY LATINA – MEDEA MONTALBANO = 3 – 0

(25-23; 25-22; 26-24)

HYDRA VOLLEY: Quartarone 6, Testagrossa 8, De Luca 19, Bacca 8, De

Fabritiis 11, Porcello 5, Di Coste, Rossi, Sorgente (L). n.e. Catania. 1°

all. Gatto, 2° all. Pozzati.

MONTALBANO: Molinari A. 10, Medei 4, Sarnari, Miscio, Scarpi, Saltarelli,

Scuffia 15, Gemmi 7, Bruno 8, Cacchiarelli (L). n.e. Molinari M., Valenti.

1° all. Pasquali, 2° all. Marzi.

Arbitri: Di Meglio, Bonafiglia.

Hydra: Bv 6, Bs 12 M 8

Montalbano: Bv 1, Bs 8, M 4

Durata set: ’28, ’30,’30.

La Cis Hydra Latina fa sua con pieno merito la gara di andata dei quarti

di finale di Coppa Italia di serie B, battendo con un secco 3 a 0 la Medea

Montalbano. Nella gara tra regine, infatti entrambe le formazioni sono al

comando dei rispettivi gironi, G per l’Hydra e F per la Medea, è la

squadra pontina che ha portato a casa il primo round della doppia sfida,

dopo una battaglia di quasi due ore, che ha visto entrambi i sestetti

fronteggiarsi a viso aperto, con giocate spettacolari ed emozioni che

hanno divertito e appassionato il numeroso pubblico intervenuto.

Parte forte in avvio di match la squadra ospite che coglie di sorpresa la

Cis Hydra e si porta sopra 8-4, ma al rientro i ragazzi di Mr. Gatto

cambiano decisamente marcia e prima impattano il risultato e poi allungano

con decisione fino al 16-12, con il regista e capitano Quartarone in

splendida serata. Dopo la sosta la Cis Hydra opera un nuovo break, questa

volta grazie al servizio di De Luca che per ben due volte consecutive buca

la ricezione ospite portando i suoi compagni sul 20-14. Montalbano però

non demorde e si rifà sotto accorciando le distanze e arrivando al 23-21,

i pontini sentono il fiato sul collo ma hanno la forza di fare

un’ulteriore spinta che li proietta sul 25-23 finale.

Nel set successivo perfetto equilibrio in avvio, break della squadra

marchigiana che anche in questo set arriva per prima al primo time out

tecnico, 8-5, ma nella stessa maniera di prima, la Cis Hydra riprende le

redini del gioco e torna a macinare punti a ripetizione con tutti i suoi

attaccanti, la ricezione gira alla perfezione consentendo a Quartarone di

smistare il gioco a piacimento e ci si ritrova nuovamente 16-12 Hydra. La

squadra di Latina cerca di allargare il divario tra se e i suoi avversarie

difatti succede questo, 19-14 e 22-17 prima che un nuovo calo di tensione

fa riprendere fiducia agli ospiti, in breve tornano a far paura alla Cis

Hydra, che si ritrova sopra di sole due lunghezze ad un passo dalla

conquista del secondo set, 24-22, ma è un enorme De Fabritiis che si

carica sulle spalle la responsabilità dell’ultima palla e scaraventa a

terra il punto del 25-22.

Passata la nuova paura, l’Hydra ricomincia il terzo set rispondendo colpo

su colpo alle offensive della Medea, l’equilibrio questa volta regna per

buona parte del set, 6-6 e 9-9 senza che nessuna delle due squadre riesca

a prendere il largo. Rispettando il cambio palla è l’Hydra che arriva per

prima alla seconda sosta, 16-15, le emozioni aumentano di punto in punto,

siamo alla volata finale, il pubblico di casa sospinge la propria squadra

affinché riesca a chiudere il match con un punteggio tondo, di contro la

Medea desidera quanto mai riaprire i giochi. La Cis Hydra continua a

condurre nel punteggio, 18-16 prima e 21-18 poi, ma la reazione degli

ospiti è dietro l’angolo, piazzano un parziale di 4 a 1 che li porta sul

22 pari e giocarsi di fatto tutto alle battute finali. Punti e secondi che

sembrano non passare mai, il pathos sale, si va ai vantaggi, 24-24 fino al

colpo di reni finale della squadra di casa che chiude a proprio favore sul

26-24 set e incontro.

Partita davvero emozionante come detto in apertura, la Cis Hydra ha

capitalizzato al massimo questo match nel miglior risultato possibile,

rimandando ogni decisione alla partita di ritorno del 22 febbraio a

Macerata, ma forte di questo 3 a 0, infatti basterà lei di conquistare un

solo set per approdare alla Final Four ed entrare a far parte delle

migliori quattro squadre d’Italia di categoria.

Silvio Bagnara

Ufficio Stampa

Hydra Volley Latina

Updated: 10 febbraio 2017 — 15:21
Questo sito e' gestito dall'Associazione Culturale Raf103e5 Info@raf103e5.it Frontier Theme