Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

IL CONVERSANO PASSA A FONDI AI RIGORI.

Sorride all’Accademia Conversano il match valevole per la quarta giornata di ritorno del campionato di serie A – 1a Divisione Nazionale, che vedeva i pugliesi contrapposti ai padroni di casa dell’HC Banca Popolare di Fondi. La compagine di mister Tarafino si aggiudica ai tiri di rigore una partita bella e vibrante, che nel corso della ripresa aveva visto pendere la bilancia prima dal piatto dei fondani quindi da quello degli ospiti. La gara è stata contraddistinta da due ottime fasi difensive, che hanno spesso irretito gli attacchi avversari, da un sano agonismo e da un sostanziale equilibrio, evidente anche quando una delle due contendenti prendeva qualche lunghezza di vantaggio.

Nel primo tempo era la compagine pugliese a effettuare il primo allungo, arrivando al +3 prima sul 2-5 del 10° e poi sul 3-6 al 13°; i padroni di casa rispondevano stringendo le maglie difensive e sfruttando al meglio veloci ripartenze in prima e seconda fase, con Lauretti sugli scudi, che fruttavano un parziale di 5-1 sufficiente a riportarli avanti al 19° (8-7). Iniziava così una bella fase del match, fatta di botte e risposte ravvicinate, con capitan Di Manno a tenere costantemente avanti i suoi e l’esperto Onelli a mettere la sua sigla sulla rete che valeva il 12-11 per i locali con cui si chiudeva la prima frazione. La ripresa si rivelava un concentrato di emozioni, racchiudendo nei 30′ di gioco tre fasi molto diverse. Dopo qualche minuto di assoluto equilibrio (15-15 al 7°) erano i rossoblù a operare il break che li portava sul +3, grazie a un ispirato Recchiuti che superava ripetutamente l’ottimo Mattia Lupo. I pugliesi non si perdevano d’animo e poco alla volta, complice l’improvviso calo dei fondani, ricucivano lo strappo (19-19 al 18°). Notando il momento di difficoltà degli avversari, gli uomini di Tarafino producevano il massimo sforzo e, grazie alle reti di Dedovic e Giannoccaro, si portavano sul +4 in poco meno di 5′. Ma proprio in quel momento, quando i tre punti sembravano aver preso ormai la strada di Conversano, la compagine di casa si ritrovava e, sospinta dal calore del proprio pubblico, riusciva a rimettere in piedi la partita: bastavano 4′ ai locali per recuperare lo svantaggio, con Grk che siglava il pari quando mancava un minuto alla fine. Il successivo attacco degli ospiti non sortiva effetti grazie a un’ottima difesa dei locali, ma sull’altro versante gli uomini di Giacinto De Santis non riuscivano a trovare la conclusione vincente, nonostante il time-out chiesto dal tecnico rossoblù a 20″ dal termine. Spazio dunque ai rigori, con i primi cinque tiri di entrambe le squadre che non lasciavano scampo ai portieri avversari; il primo tiro a oltranza vedeva Iballi trasformare mentre era bravo Lupo a neutralizzare la conclusione di Grk dai sette metri. Due punti vanno dunque al Conversano e uno solo ai padroni di casa, mentre al termine della partita mister De Santis preferisce vedere il bicchiere mezzo pieno: “Abbiamo disputato una buona partita contro un ottimo avversario; abbiamo giocato 40’ mantenendo un buonissimo livello, poi abbiamo avuto 10-12 minuti in cui ci siamo disuniti, non gestendo bene le inferiorità e subendo dagli avversari un parziale che li ha portati sul +4. La cosa che più mi inorgoglisce di questo gruppo è però la reazione, fatta di cuore e testa, che ci ha riportati sul pari e ad avere anche la palla per chiuderla a nostro favore. Nonostante la sconfitta ai rigori sono molto fiducioso di quello che potremo fare da qui in avanti”.

 

HC Banca Popolare di Fondi – Accademia Conversano 28-29 d.t.r. (p.t. 12-11; s.t. 23-23)

HC BP Fondi: Cascone, Conte, D’Angelis, D’Ettorre, Di Manno G. 1, Di Manno S. 6, Di Palma, Grk 7, Lauretti 4, Onelli 2, Pestillo 2, Recchiuti 5, Scavone, Zizzo 1. All: Giacinto De Santis

Conversano: Carso, Fantasia, Giannoccaro 6, Lupo J. 2, Lupo M., Martino 2, Nebbia, Pignatelli 3, Recchia M. 2, Recchia S., Iballi 8, Dedovic 6, Carone, Sciorsci. All. Alessandro Tarafino

Arbitri: Chiarello – Pagaria

Updated: 23 gennaio 2017 — 10:50
Questo sito e' gestito dall'Associazione Culturale Raf103e5 Info@raf103e5.it Frontier Theme