Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

Serie A2 – Cisterna espugna Olbia e porta a casa l’intero bottino

Grande prova di carattere dell’Omia Volley Cisterna che ottiene la seconda vittoria, stavolta in terra sarda, sul campo dell’Entu Olbia. Le pontine riportano a casa i tre punti vincendo per 3 set a 1 il match. Domenica (ore 17:00) sarà di nuovo al Campus dei Licei Ramadù per la sfida interna con il Fenera Chieri.

Prestazione esemplare per le ragazze di William Droghei, che fanno saltare il banco del Geopalace di Olbia incassando l’intero bottino in palio, senza concedere respiro alle avversarie, che riescono a vincere il primo set e a perdere i tre successivi con i parziali 25-18; 17-25; 23-25; 23-25.

La compagine sarda parte forte e controllerà il primo set portandosi subito a distanza sul 10-5, alle pontine riuscirà un primo recupero fino al 13-12, ma l’Olbia spinge di nuovo sull’accelleratore fino all’interruzione di gioco chiesta dal coach Omia sul 19-14. Troppi errori hanno compromesso il primo parziale che lasciava presagire poco di buono, il set si chiuderà sul 25-18 per la squadra di casa.

La reazione delle cisternesi è rabbiosa, saranno loro a dirigere il secondo set dall’inizio alla fine, con l’allenatore Galli costretto al primo time out sul 4-7 che servirà a poco. L’Omia Volley vola nel secondo parziale e rifila un 13-22, che fa scattare la seconda interruzione di gioco per la squadra di casa. Maruotti e compagne rispondono al primo set con un perentorio 17-25 nel secondo.

1-1, si ricomincia: ed è una bellissima partita in cui l’Olbia tenta di prendere il controllo riuscendo a portarsi sull’8-4 e facendo scattare il time out di Droghei. Ma Cisterna sa ricucire e recuperare parziali ben più pesanti e ci riesce: 14-13, 17-18 e time out per le sarde. L’Omia Volley va in vantaggio e ci resta, botta e risposta punto su punto, partita da applausi, ma sarà lei a spuntarla sul 23-25.

Ora o mai più per la squadra di casa che è sotto di 2 set a 1 e la reazione fa scattare il primo time out pontino nel quarto parziale sul 9-5, l’Omia Volley tesse di nuovo la tela e con pazienza ricuce lo strappo fino al 14-13, Time Out Entu ma sarà comunque aggancio (14-14). Colpo su colpo Cisterna risponde alla squadra sarda che non riesce a scrollarsi di dosso una formazione determinata che ancora una volta sul 23-23 è più lucida e chiude il match 23-25.

Cinque punti da cui ripartire ottenuti quando meno c’era da aspettarselo e probabilmente qualche occasione sprecata nelle precedenti giornate, sono per il progetto Under 23 di Droghei spunti importanti per il proseguo del campionato. Due vittorie non facili: con il Legnano ancora vincente e in alta classifica e un ottimo Olbia in questa prima fase, sesto fino allo scontro con le cisternesi. Molti però i problemi affrontati nelle prime giornate ed una nuova e giovane squadra non hanno aiutato il debutto 2016-2017.

Non c’è molto da riposare o godersi questa ottima trasferta, perchè domenica (ore 17:00) arriverà a Cisterna il Fenera Chieri intenzionata a riscattarsi dalla sconfitta al tie break con il Mondovì. Ci sarà bisogno di nuovo di tanto cuore e grinta in questa stagione che continua a riservare sorprese.

ENTU OLBIA – OMIA CISTERNA 1-3

OMIA CISTERNA: Bacciottini 1, Borelli 6, Barboni 3, Modena 6, Marinelli L (prf 25%), Bulajic 10, Ventura 12, Maruotti 24. Ne: Mariani, Bottan

ENTU OLBIA: Carraro 1, Baterman, Formenti, Mabilo 6, Maggipinto L (prf 50%), Villani 23, Tangini 10, Whitaker 3, Angelina 10, Radonjic 7, Iannone 1. Ne:  Caboni.

Cisterna: ricezione 60% (30%), attacco 36%, ace 7 (err.  7), muri pt. 9

Olbia: ricezione 58% (38%), attacco 37%, ace 4 (err. 12), muri pt. 8

Parziali: 1-3 (25-18; 17-25; 23-25; 23-25)

ARBITRI: Michele Marotta, Angelo

olbia_omia_slide

Updated: 8 dicembre 2016 — 16:14
Questo sito e' gestito dall'Associazione Culturale Raf103e5 Info@raf103e5.it Frontier Theme