Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

Fondi: report Consiglio Comunale.

ComuneFondi1-300x199La Seduta Pubblica Straordinaria del Consiglio comunale, svoltasi nella mattinata odierna, ha visto in apertura l’approvazione dei verbali della seduta precedente e in seguito l’approvazione sia dell’alienazione relativa alla ditta Adiutori Enzo che il rinnovo dell’adesione al Sistema Bibliotecario Sud Pontino con l’approvazione dello schema di convenzione.
L’Assessore ai Servizi sociali Dante Mastromanno ha dato poi lettura del Regolamento del Centro Socio Culturale Ricreativo per anziani nella parte relativa ai punti modificati in Commissione ed approvati all’unanimità. «Trattasi di modifiche – ha affermato l’Assessore Mastromanno – che consentiranno al Centro di avere per gli anni a venire un’adeguata governabilità». Tra i punti soggetti a modifica vi sono quelli relativi alla lista unica per le elezioni per il rinnovo del Comitato di gestione; all’elezione del Presidente e del Vice Presidente, che risulteranno essere il primo e il secondo dei candidati più votati; alla figura del tesoriere, che sarà ricoperta da un soggetto dell’Ente comunale.
Il Presidente della Commissione Bilancio Vincenzo Carnevale ha relazionato sul Regolamento sul sistema dei controlli interni, già esaminato e approvato all’unanimità da tutti i componenti della relativa Commissione, che Carnevale ha voluto ringraziare, unitamente all’Assessore Daniela De Bonis, per l’apporto collaborativo che ne ha consentito la definizione. «Il Regolamento – ha specificato Carnevale nel corso della sua relazione – è composto di diciassette articoli e disciplina tutti i controlli previsti dalla normativa, articolati in sei tipologie: controllo di regolarità amministrativa e contabile; di gestione; strategico; sugli equilibri di bilancio; sulle partecipate e sugli organismi gestionali esterni; sulla qualità dei servizi erogati. Nel rispetto della loro autonomia normativa gli Enti locali sono tenuti a disciplinare il sistema dei controlli interni secondo il consolidato principio della distinzione tra funzioni di indirizzo e compiti di gestione. I controlli interni negli Enti locali individuati dall’art. 3 della legge. n. 213/2012, sono finalizzati a: garantire, attraverso il controllo di regolarità amministrativa e la legittimità, la regolarità e la correttezza dell’azione amministrativa; verificare, tramite il controllo di gestione l’efficacia, l’efficienza e l’economicità dell’azione amministrativa; garantire il costante controllo degli equilibri finanziari della gestione di competenza, e di cassa, anche ai fini della realizzazione degli obiettivi di finanza pubblica (patto di stabilità); valutare con il controllo strategico l’adeguatezza delle scelte compiute con il Documento Unico di Programmazione, in termini di congruenza tra risultati conseguiti e obiettivi predefiniti; garantire il controllo della qualità dei servizi erogati, sia direttamente, sia mediante organismi gestionali esterni; verificare e controllare le società partecipate dell’Ente».
L’aggiornamento del Regolamento è stato approvato all’unanimità.
Il Consiglio si è concluso con la presentazione di alcune interpellanze e interrogazioni.
Appio Antonelli ha dato lettura dell’interpellanza rivolta al Sindaco di Fondi per avere chiarimenti sulla posizione da lui assunta nel corso dei lavori dell’assemblea ATO 4 del 13 Novembre 2015 nella votazione relativa al punto all’odg riguardante la destinazione della quota rimanente del canone concessorio, oltre ad avere notizie aggiornate sulla questione IVA relativa al canone medesimo. «Nel corso dell’ultima seduta del Novembre scorso – ha reso noto il Sindaco – l’Assemblea dell’ATO ha assunto una decisione, proposta dalla Presidenza, a fronte di quattro diverse posizioni che derivano dal credito che l’Ambito territoriale ha nei confronti del soggetto gestore del servizio idrico Acqualatina SpA, pari ad oltre 4 milioni di Euro. Tale somma è la risultanza di crediti derivanti dai canoni e maturati dai singoli Comuni, i quali hanno delegato l’ATO ad incassarne le quote per il mutuo della Cassa Depositi e Prestiti resosi necessario negli anni scorsi per la ricapitalizzazione della società. La proposta della Presidente Della Penna era articolata su quattro ipotesi: restituire alle Amministrazioni l’importo in relazione alla popolazione residente, destinare l’importo per eliminare le dispersioni fisiche, incrementare il fondo per gli investimenti delle reti, riservare la somma ad agevolazioni tariffarie sociali. Fondi, insieme ad altri Comuni, ha formulato un’ulteriore proposta, ovvero quella di rinviare la decisione ad una fase successiva di maggiore approfondimento al fine di comprendere se l’importo possa essere considerato un fondo da accantonare per una eventuale ripubblicizzazione della società. La nostra mozione non è stata presa in considerazione e la successiva votazione ci ha visto votare contro la proposta, poi approvata, di ripartire il fondo tra i singoli Comuni. Al Comune di Fondi spetteranno oltre 200.000 Euro che, pur trattandosi di somme libere nella completa disponibilità dell’Amministrazione, si ritiene di dover investire prevalentemente in interventi di manutenzione straordinarie. Per quanto riguarda le questioni sull’IVA, si è in attesa dagli organi competenti di definire se i canoni dovranno risultare soggetti all’imposta».
Nella sua interrogazione Maria Civita Paparello ha chiesto se i lavori per la realizzazione del nuovo teatro comunale sono fermi, qual è al momento lo stato di avanzamento lavori e quando se ne prevede la conclusione, e infine se i Consiglieri comunali possano essere autorizzati ad effettuare un sopralluogo. Il Sindaco ha replicato che i lavori per il momento sono fermi essendo terminato uno stato di avanzamento lavori e in ragione dell’esaurimento delle risorse messe a disposizione dalla Regione Lazio, che nonostante una specifica legge del 2005 ha sempre tardato nei pagamenti, il primo dei quali risale al 2012, ben sette anni dopo l’emanazione della disposizione normativa. Precisando che i lavori sono iniziati solo grazie a risorse comunali, De Meo ha rappresentato di aver avuto diversi contatti con i competenti assessorati regionali, ai quali ha anticipato la possibilità di un contenzioso per il riconoscimento delle somme rimanenti, ed ha affermato che nel rispetto delle misure di sicurezza e in accordo con il Dirigente LL.PP. potrà essere effettuato il richiesto sopralluogo nel cantiere.
Mario Fiorillo ha interrogato il Sindaco sull’intervento di manutenzione in corso nel parcheggio interrato di piazza Municipio, sulla qualità dei prodotti del servizio di mensa scolastica e sul cavalcavia di via Madonna delle Grazie chiuso al traffico da diversi giorni. In merito alla manutenzione straordinaria del parcheggio il Sindaco ha precisato che si è resa necessaria a seguito dell’ennesimo atto vandalico ad opera di ignoti, i quali hanno manomesso l’impianto elettrico, quello antincendio, le telecamere e i rilevatori di fumi, precisando che la riapertura dell’area di sosta è prevista entro un paio di giorni. Riguardo alla mensa, a seguito delle segnalazioni ricevute si è provveduto ad inoltrare note al soggetto gestore e lo stesso De Meo ha dato conto di aver effettuato un paio di ispezioni, senza rilevare nulla di particolare. Con riferimento al sovrappasso che valica la linea ferroviaria, transennato e interdetto al traffico per motivi di sicurezza, il primo cittadino ha informato che è prossimo un intervento dell’assessorato LL.PP. che consentirà il ripristino della viabilità.

Updated: 21 dicembre 2015 — 18:50
Questo sito e' gestito dall'Associazione Culturale Raf103e5 Info@raf103e5.it Frontier Theme