Raf103e5

Dal 1976 incredibilmente vera

La Geoter festeggia i tre punti contro Alcamo dopo un lungo digiuno

Gaeta, 14 marzo 2015 – E adesso la salvezza è sempre più vicina. Missione compiuta contro il Team Handball Alcamo per la Geoter Gaeta, che riesce in un colpo solo a ritrovare i tre punti dopo un digiuno lungo più di un mese e a fare un grande passo in avanti verso la conquista dell’obiettivo stagionale. Tra le mura amiche del “PalaSanPietro” di Formia, nella gara valida per la 2^ giornata di Poule Retrocessione, la formazione biancorossa, dopo un primo tempo a corrente alternata, è riuscita ad esprimere un gioco più fluido e soprattutto produttivo nella ripresa, mantenendo sempre gli avversari a debita distanza, nonostante l’espulsione per somma di esclusioni a cinque giri di lancette dal termine di Aragona. Miglior realizzatore tra le fila dei gaetani, Daniel Recchiuti, con 10 reti realizzate; top scorer tra i siciliani, Angelo Scirè, a quota 11.

Nei primi minuti a regnare è il botta e risposta, al 6′ il tabellone segna 4-4, all’ 11′ 7-7, al 14′ 9-9. Randes decide per il time out, ma gli effetti non sono quelli sperati, perché la coppia Krasovec-Aragona mette a segno un parziale di 4-0 che vale il 13-9. Il tecnico alcamese decide ancora di fermare tutti, la Geoter, però non frena la propria avanzata, e al 26′ il rigore siglato da Recchiuti vale il 16-11, + 5. Giacalone e Cruciata provano a ricucire lo strappo, negli spogliatoi si torna sul 16-13. Alla ripresa delle ostilità, i padroni di casa tentano di riprendere la marcia, Scirè non ci sta e con l’aiuto di Esposito il gap si riduce ulteriormente, 18-16. La risposta di Marciano e compagni non lascia spazio a fraintendimenti, nuovo break stavolta di 5-0 per il 23-16, +7 e massimo vantaggio. Nonostante le ottime parate di Cienzo, l’Alcamo non si arrende e al 16′ arriva il controbreak di 4-0, 23-20, per il -3 che viene confermato al 25′, 26-23, subito dopo il rosso ai danni di Aragona. Ma è proprio in questo momento che i gaetani, lanciati da Antetomaso, gettano il cuore oltre l’ostacolo, ed il nuovo parziale di 4-0, 30-23, chiude di fatto in anticipo i giochi al 28′. Rimane solo il tempo a Sciré e Marciano per fissare il risultato sul 31-24.

Faccio i miei complimenti all’Alcamo – ha commentato coach Salvatore Onelli, costretto a seguire la partita dagli spalti a causa dell’intervento a cui si è sottoposto in settimana – dandogli i giusti meriti per aver disputato una partita gagliarda. Ho anche notato che sono migliorati e cresciuti molto rispetto all’inizio della stagione. Per quanto riguarda noi, devo dire che, nonostante conoscessimo le difficoltà di questa gara, abbiamo commesso proprio gli errori che non avremmo dovuto commettere. In settimana lavoreremo ancora di più in vista del match di Benevento, con l’obiettivo di festeggiare subito la matematica salvezza”.

Per la Geoter, attualmente terza della classe con 7 punti all’attivo, il prossimo appuntamento è per sabato 21 marzo, alle ore 18:30, nella trasferta di Benevento, reduce dalla sconfitta ai rigori con la Lazio; per festeggiare la matematica salvezza, al team caro a patron Antetomaso basterà portare a casa anche un solo punto.

 

GEOTER GAETA – T.H. ALCAMO 31-24 (p.t. 16-13)

GEOTER GAETA: Di Palma, La Monica, Recchiuti 10, Marciano 4, Aragona 6, Cienzo, Krasovec 6, Antetomaso 2, Ponticella 2, Ciccolella A., Bufoli 1, Florio, Capomaccio, Ciccolella D. All.: Paolo Bettini

T.H. ALCAMO: Scipione, Cruciata 1, Giacalone 4, Giorlando, Esposito 1, Grizzo, Mulè 2, Randes V., Di Gaetano 5, Mistretta, Randes G., Scirè 11. All.: Benedetto Randes

ARBITRI: Cardone – Cardone

ESPULSI: 21’st Cruciata (THA), 25’st Aragona (GG)

 

 

Alessandra Aprile

Ufficio Stampa Gaeta Sporting Clubgeoter gaeta1

Updated: 16 marzo 2015 — 9:58
Questo sito e' gestito dall'Associazione Culturale Raf103e5 Info@raf103e5.it Frontier Theme